Folle di gelosia perseguita l'ex della compagna. E nonostante l'intervento dei carabinieri, le segnalazioni e gli avvertimenti prima finisce ai domiciliari. Ora in carcere per l'aggravamento della misura. La misura è stata applicata a un quarantanovenne di Sant'Andrea nei giorni scorsi.

I militari della stazione di Sant'Apollinare hanno infatti raggiunto l'uomo, già noto alle forze dell'ordine, e hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere. «Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cassino in aggravamento del regime detentivo degli arresti domiciliari a cui l'uomo era sottoposto per atti persecutori in danno dell'ex marito della propria compagna» spiegano gli inquirenti. Comportamenti aggressivi e persecutori anche quando il quarantanovenne sarebbe risultato già ai domiciliari.