Un progetto di mobilità sostenibile, un'iniziativa che ha visto una sinergia tra pubblico e privato che ha permesso di raggiungere un risultato utile all'intera comunità. Ieri mattina a Piedimonte San Germano c'è stata la presentazione del progetto "Taxi sociale" che ha visto la donazione di un mezzo, acquistato dalla Pmg insieme al contributo di molti imprenditori del territorio. Mezzo che ora è in comodato al Consorzio dei servizi sociali del Cassinate per aiutare tutte le persone che si trovano in una situazione di difficoltà motoria negli spostamenti.

«Un servizio che è stato rinnovato grazie alla generosità di commercianti, imprenditori e artigiani locali - ha affermato l'assessore ai servizi sociali del Comune di Piedimonte San Germano Marialisa Tomassi - Questo è un ulteriore servizio che viene offerto alla cittadinanza andando incontro alle esigenze delle persone con disabilità o che hanno difficoltà motorie. Grazie a questo servizio potranno spostarsi facilmente. Un risultato raggiunto grazie alla comunità che ha fatto squadra. Infatti l'obiettivo è proprio quello di stimolare l'attenzione verso i servizi sociali, verso le fasce deboli».

Particolarmente soddisfatto per il risultato raggiunto anche il sindaco di Piedimonte Gioacchino Ferdinandi che ha aggiunto: «Un progetto fortemente voluto dall'amministrazione comunale. Un'iniziativa che ha avuto un grande successo visti i molti operatori economici del territorio che hanno deciso di aderire dando il proprio sostegno al progetto. La donazione del mezzo permetterà a tutti coloro che hanno bisogno di poterlo utilizzare. Un'iniziativa che abbiamo voluto fortemente con l'assessore comunale ai servizi sociali per dar vita a un progetto fondamentale e importante in materia di mobilità sostenibile. Una giornata meravigliosa, all'insegna della società, dell'inclusione e della condivisione».

L'iniziativa è stata portata avanti dalla Pmg e la responsabile di zona, Annamaria D'Arpino ha sottolineato come questo risultato sia stato possibile grazie all'impegno degli imprenditori della zona. Il mezzo è a disposizione del Consorzio dei servizi sociali del Cassinate e il presidente Simone Costanzo ha sottolineato: «Si tratta di un'iniziativa positiva e dall'alto valore etico e sociale. Sono progetti che fanno onore e che sono particolarmente utili per il territorio».

Evidenziata anche la sinergia tra enti pubblici e aziende private: «Un fatto di straordinaria importanza - ha aggiunto Costanzo - Questo mezzo è il risultato della generosità di molti donatori che non hanno voluto far mancare il proprio sostegno per sostenere le persone deboli e in difficoltà». Al taglio del nastro erano presenti anche il direttore del Consorzio dei servizi sociali del Cassinate Emilio Tartaglia, il sindaco di Cassino Enzo Salera, il sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi, il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco, il sindaco di Sant'Andrea Giuseppe Rivera e il sindaco di Sant'Ambrogio Sergio Messore.