A rischio la sicurezza della circolazione in via Ristretto: La causa sono gli avvallamenti, il dissesto e i consistenti ristagni d'acqua che nascondono profonde buche, oltre all'annoso problema della sosta selvaggia dei Tir e dei rifiuti sparsi un po' dappertutto.
Esplode la protesta dei residenti, che lamentano il fatto che non siano stati rispettati gli impegni assunti per la mancanza di controlli e il perdurare delle condizioni di rischio aggravate dal maltempo, che compromette la sicurezza di automobilisti e pedoni. La situazione è davvero insostenibile e indecorosa, il manto stradale è pericolosissimo, una transenna con il cartello di divieto è stata posta davanti all'asfalto deformato sul lato della strada, ma al centro della carreggiata ieri c'era praticamente una "piscina": un'enorme buca profonda riempita dall'acqua, insidiosa.

I residenti della strada sita in prossimità del casello autostradale dove, nonostante il divieto i Tir continuano a sostare invadendo gli spazi riservati al transito, lamentano la mancanza di controlli. Si sentono soli in una battaglia che praticamente appare perduta, in quanto i problemi permangono e, con il passare del tempo, si fanno sempre più gravi. Ieri mattina, sull'acqua che ristagnava galleggiavamo bicchieri di plastica abbandonati da chissà chi, uno spettacolo vergognoso. Per non parlare dei rischi, soprattutto nelle ore serali e notturne quando il buio nasconde le insidie.

Sarebbe opportuno ripristinare le condizioni di sicurezza, impedire le soste selvagge dei Tir e, piuttosto che elevare multe, trovare un'area di sosta alternativa per i camionisti che devono fermarsi per riposare. Uno spazio magari attrezzato con raccoglitori di rifiuti e fontanelle, per garantire dignità a chi lavora e vivibilità ai cittadini di via Ristretto. I camionisti hanno le loro esigenze, seppure i livelli di civiltà dovrebbero essere sempre osservati; i cittadini hanno i loro diritti, e la sicurezza è prioritaria. Quindi, bisogna coniugare queste necessità e trovare una soluzione, al di là di controlli e multe che a quanto pare non risultano efficaci.