Conferire i rifiuti nelle eco isole della raccolta differenziata può essere pericoloso. È quando segnalato da alcuni cittadini e scritto in una richiesta urgente presentata in Comune dal consigliere di minoranza Angela Tribini. Proprio lei ha chiesto un cambio di collocazione dell'isola ecologica di via Leuciana e via Le Croci in quanto costituisce grave pericolo per i cittadini.

L'esponente della minoranza Angela Tribini nella sua nota ha evidenziato di aver «ricevuto molteplici lamentele e segnalazioni da parte di diversi cittadini del rione Pastine, nello specifico di via Leuciana e via Le Croci, in merito all'isola ecologica posizionata adiacente la chiesa dell'Annunziata, sul tratto di strada a scorrimento veloce a doppio senso di marcia e subito dopo la curva. A parere mio e dei cittadini con cui mi sono confrontata, costituisce un grave pericolo per l'incolumità pubblica».

Per questo motivo il consigliere di opposizione ha chiesto al comandante dei vigili urbani di Pontecorvo se è «stato predisposto l'assetto del piano, una relazione con parere favorevole e/o altro documento relativo alla specifica isola ecologica tenendo conto del traffico, della larghezza della strada, del doppio senso e di ogni altra circostanza critica che potrebbe creare danni a persone e/o cose».

Inoltre ha anche chiesto a tutte le autorità «al fine di evitare eventuali responsabilità penali e civili, di attivarsi con urgenza nel verificare tale criticità e considerare la richiesta del riposizionamento della stessa dove i cittadini siano al sicuro nel conferire e che ciò non provochi incidenti».
Una richiesta scaturita dalle molte osservazioni che l'esponente di opposizione ha ricevuto da parte dei cittadini e dal rischio di pericolo che gli utenti corrono visto il posizionamento delle isole. Per questo motivo la Tribini sottolinea che la sua istanza è finalizzata a mettere in campo «azioni efficaci ed efficienti per il territorio di Pontecorvo, nel caso specifico del rione Pastine, via Leuciana».