Nessun modello ibrido per Giulia e Stelvio: passeranno direttamente all'elettrico e saranno tra le prime tre della gamma. Lo ha confermato Daniel Tiago Guzzafame, responsabile prodotto di Alfa Romeo, in occasione del recente lancio del suv Tonale Plug-in Hybrid ha dichiarato che nei prossimi anni la casa automobilistica del Biscione lancerà fino a 5 auto elettriche. La prima di queste auto arriverà nel 2024 e si dovrebbe trattare del B-Suv che sarà svelato a marzo 2024, a seguire poi toccherà alle nuove generazioni di Giulia e Stelvio. Successivamente arriveranno anche una ammiraglia e almeno un altro modello.

La prima auto solo elettrica di Alfa Romeo sarà lanciata sul mercato nel 2025 e l'ultima con motore a combustione sarà prodotta nel 2027. «Il 2027 sarà per noi l'ultima auto a combustione. La tendenza è impostata e non c'è modo di tornare indietro». Il dirigente ha poi specificato: «Se pensi al player Ev di maggior successo, non è quanti modelli hai. Non hai bisogno di 26 modelli. Hai bisogno di tre, quattro o cinque per essere molto ben adattato. A livello globale, possiamo coprire il 90% delle persone premium con tre o cinque auto: una Giulia, uno Stelvio, un Tonale e qualcosa di più grande».

Insomma i modelli prodotti a Cassino salteranno direttamente sulla piattaforma Giorgio full elettric. Lo stesso Guzzafame in un'intervista con la rivista australiana Car Expert, aveva già detto che il Biscione non ha alcuna intenzione di rendere ibride le Alfa Giulia e Stelvio. Infatti, il nuovo restyling non ha portato alcuna modifica alle motorizzazioni, ma soltanto piccoli cambiamenti al design e nell'abitacolo.

Secondo Guzzafame, sarebbe troppo costoso progettare una nuova versione della piattaforma Giorgio capace di supportare un gruppo propulsore ibrido plug-in. In alcuni paesi europei, poi, la tassazione è sempre più elevata sulle vetture più inquinanti. Dunque più facile che le Giulia e Stelvio saltino la tecnologia ibrida, per un powertrain 100% elettrico. L'arrivo è previsto entro il 2030.