Da Veroli a Kora in memoria di Anna Maria Oddi, l'amata insegnante di Santa Francesca prematuramente scomparsa a giugno, dopo una lunga malattia. Una vita dedicata all'educazione dei bambini e dei ragazzi, una missione che la maestra sentiva sin dentro l'anima e che avrebbe voluto continuare anche dopo essersi congedata dai familiari ambienti scolastici. Anna Maria sognava di recarsi in Rwanda, e di continuare lì il suo percorso di insegnante.

Un desiderio spezzato dal destino ed ora concretizzato dal marito che, in questi giorni, si trova in Africa. «Con i miei figli, Eugenio e Gabriele abbiamo deciso di realizzare il sogno di mia moglie, andando in Rwanda nel nome del suo amore verso quella terra, per portare speranza soprattutto ai bambini - ha affermato Aldo Velocci, marito della compianta insegnante - su indicazione di Don Epimaque, che ha servito come sacerdote a Veroli per tanti anni, abbiamo scelto di restaurare un'antica chiesa situata a 2450 m di altezza: un piccolo gioiello di architettura locale particolarmente caro agli abitanti della città di Kora. Il progetto prevede la realizzazione di una struttura da adibire ad oratorio, con un campo di basket e altre attrezzature, per consentire ai bambini del posto di avere un punto di incontro dove giocare e fare comunità».

Il progetto ha unito diverse contrade verolane, in particolare Santa Francesca, Veroli Centro, Colleberardi, La Vittoria, cui si sono aggiunte importanti donazioni da parte di due imprenditori. «Desidero ringraziare tutti quelli che hanno permesso di realizzare il sogno di mia moglie - ha continuato Aldo Velocci - in particolare Padre Jacques e i sacerdoti di Veroli, i cittadini, le colleghe ed i colleghi di Anna Maria. Un ringraziamento speciale alle ditte Cestra Ceramiche di Lazzaro Cestra e Carinci Group, che hanno voluto contribuire donando anche materiale didattico per i bambini di Kora». In ricordo di questa storia d'amicizia tra popoli, nel nome del grande cuore di Anna Maria Oddi, verrà apposta una targa commemorativa nei luoghi ristrutturati, lì dove risuoneranno le risate dei bambini che lei tanto amava e per i quali ha speso la sua vita.