Siringhe abbandonate nel parco giochi comunale. È quanto accaduto nei giorni scorsi nell'area dedicata ai più piccoli che si trova in piazza Porta Pia. Una situazione che ha mandato in allarme molti genitori soprattutto per il rischio cui sono stati sottoposti i propri figli. Un pericolo forte che ha generato un malcontento generale e sul quale è intervenuta l'amministrazione comunale.

È stato l'assessore Katiuscia Mulattieri a spiegare che a «seguito dei beceri ritrovamenti nella villa comunale dei giorni scorsi, per una maggiore serenità di tutte le famiglie fortemente toccate dall'accaduto, in qualità di assessore alla transizione ecologica ma anche e soprattutto come cittadina e mamma di due ragazzi, ho pensato di fare una segnalazione alle forze dell'ordine presenti sul nostro territorio per attivare maggiori controlli. A tal fine, insieme al sindaco, abbiamo inviato una nota ai carabinieri».

L'assessore e il primo cittadino hanno sottoscritto una lettera trasmessa al comandante della compagnia di Pontecorvo con cui raccontano i propri timori.
«La presente per palesare l'esigenza di maggiori controlli da parte di carabinieri sul territorio comunale soprattutto nelle ore serali, nei centri abitati e nei centri di maggiore affluenza quali anche la villa comunale - hanno affermato il sindaco Anselmo Rotondo e l'assessore Katiuscia Mulattieri nella lettera - Tali controlli si rendono necessari non solo per limitare l'inquinamento acustico dovuto ai mezzi a due ruote che, circolando, arrecano disturbo con rumori che vanno oltre il limite consentito, ma anche a seguito di ritrovamenti di siringhe e similari in luoghi frequentati da bambini e famiglie. Certi che la collaborazione tra amministratori e forze dell'ordine sia sempre proficua per dare ai cittadini quella sicurezza e serenità dovuta».