Nuovo sopralluogo dell'Ansmi in via Garigliano. Nel giorno di Ognissanti alcuni dei membri dell'Associazione della Sanità militare italiana, con il supporto degli agenti della Polizia di Stato, hanno realizzato un report fotografico dettagliato della situazione, già denunciata alcune settimane fa. Un report che verrà presto inviato a Comune e Ater: troppo rischiosa la situazione relativa all'abbandono di rifiuti anche speciali a pochi metri dalle palazzine di edilizia popolare. Con la presenza numerosa pure di topi, come riferito dai residenti.

«Non è un unico punto ma una miriade di mini-discariche nella stessa area, di rifiuti speciali ed ingombranti accatastati. Alcuni persino negli spazi delle palazzine. Una situazione che sta mettendo a serio rischio sanitario i residenti» spiegano i volontari. «Nei prossimi giorni si invierà all'Ater e al Comune di Cassino, per conoscenza, una richiesta di bonifica immediata a tutela della salute pubblica» spiegano ancora.

I rifiuti, di ogni genere - anche speciali - restano tra la vegetazione a un passo dalle palazzine all'ingresso della città ma anche dai ragazzi delle scuole che per raggiungere gli autobus vi passano accanto. Una situazione neppure nuova ma che nel tempo, come documentato dall'Ansmi, sembrerebbe essere sfuggita di mano. Sono stati gli stessi residenti a contattare i volontari e dopo un primo sopralluogo della questione se ne è occupato in prima battuta l'ufficio preposto del Comune.