L'ultima giornata di volontariato ambientale, a largo Turriziani e al centro storico di Frosinone è stata un successo al punto che Legambiente ha deciso di raddoppiare. E così Puliamo il mondo, l'annuale manifestazione ecologista, quest'anno fa il bis. L'annuncio arriva dal circolo di Legambiente il Cigno che scrive: «Accogliamo volentieri la richiesta di un gruppo di residenti del quartiere Cavoni, organizzando un evento satellite di "Puliamo il mondo - Per un clima di pace" per la mattina di domenica 6 novembre».

L'invito a partecipare è a tutti gli abitanti della zona, in modo particolare tra i Cavoni e l'aeroporto. Il ritrovo dei partecipanti è in via La Torre al civico 107 (a 150 metri dall'incrocio di via Cavoni sulla destra). «La rimozione dei rifiuti - si legge nel volantino di Legambiente - avverrà lungo il seguente percorso: via Torre, via Cavoni, via dei Salci, via Augusta, via Tumoli, via Casale Ricci, via Boscaglia, via Sodine». Ovviamente il programma, anche sulla base della partecipazione, è modulabile sul posto, nella stessa mattinata di domenica. Il 2 ottobre, per la trentesima edizione di Puliamo il mondo, al centro storico di Frosinone, avevano risposto presente al richiamo di Legambiente una sessantina di persone, compresi 14 ospiti della casa circondariale di Frosinone con i loro accompagnatori della polizia penitenziaria e gli educatori, nonché la Croce rossa, la Caritas, la Casa dell'amicizia di Ceccano e l'Abb Sace.

Sul posto oltre agli esponenti di Legambiente anche alcune famiglie con bambini al seguito. I volontari, in quell'occasione, si sono sparsi per le varie strade del centro storico, da largo Turriziani, dove era il concentramento, a corso della Repubblica, da viale Mazzini a via De Gasperi, da via Sellari alla zona del Liceo classico. Diverse le buste di rifiuti, soprattutto plastica, ma anche vetro e altro materiale raccolto e consegnato agli addetti della De Vizia.