I carabinieri della stazione di Guarcino hanno eseguito un provvedimento di espiazione di una pena detentiva, in regime di detenzione domiciliare, emesso dal tribunale di sorveglianza di Roma nei confronti di un cinquantenne romano domiciliato a Trivigliano con precedenti di polizia per reati contro la persona e il patrimonio e per sostanze stupefacenti.

La misura detentiva nei confronti dell'uomo è scaturita a seguito di reati che si sono verificati nella provincia di Roma tra gli anni 2018 e 2020 riguardanti, in particolare, la violazione di norme relative alle sostanze stupefacenti e alle armi, oltre a ricettazione ed evasione. Per tali fatti è stato disposto un cumulo di pene per le quali il cinquantenne dovrà espiare tre anni e sei mesi di detenzione domiciliare a Trivigliano, il paese dove si trova da diverso tempo dopo il trasferimento dalla capitale.
Intanto proseguono le attività di controllo del territorio disposte dalla compagnia dei carabinieri di Alatri al fine di arginare - sia in via preventiva che repressiva - i reati in genere e in particolare quelli predatori, al fine di fornire ai cittadini un'adeguata sicurezza.