Celebrazioni il 2 novembre per i defunti. Alle 10 lo schieramento del picchetto armato e delle rappresentanze militari, nel piazzale antistante l'ingresso del cimitero. Alle 10.10, la resa degli onori al prefetto e al comandante del presidio militare. A seguire la deposizione della corona al cippo monumentale. Al termine della cerimonia, verrà celebrata, nella cappella del cimitero, una messa in suffragio dei caduti civili di guerra. Alle 17.30 al santuario Madonna della Neve, la messa celebrata dal vescovo Ambrogio Spreafico.

Alle 18.30 la processione fino al cimitero. «La ricorrenza del 2 novembre – ha dichiarato il sindaco Riccardo Mastrangeli – costituisce, per l'intera comunità, il giorno in cui la memoria accoglie i sentimenti di affetto, di nostalgia e di speranza, rivolgendo un pensiero o una preghiera a chi non è più tra noi e rendendo omaggio ai caduti civili di guerra».