I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Sora hanno arrestato il sorano di 52 anni accusato di aver messo a segno due furti in altrettante abitazioni. Per i due episodi, infatti, l'uomo è stato condannato e domenica pomeriggio i militari dell'Arma gli hanno notificato l'ordinanza di espiazione della pena.

L'arrestato ha numerosi precedenti per spaccio di stupefacenti, rapina, furto e guida senza patente. Dovrà scontare una pena residua di un anno e un mese in regime di detenzione domiciliare dopo la condanna emessa dal Tribunale di Cassino per i due ulteriori furti effettuati a Sora, reati accertati dalle indagini condotte dai carabinieri della stazione di via Barea.

Al momento dell'arresto, determinato da un provvedimento dell'Ufficio di sorveglianza di Frosinone datato 8 settembre 2022, l'uomo era già sottoposto alla misura sostitutiva della libertà controllata. Nel primo pomeriggio di domenica scorsa, i carabinieri si sono recati nella sua abitazione dove è stato trovato. Da qui lo hanno condotto negli uffici del Comando del Nucleo operativo dov'è stato sottoposto ai rilievi fotografici e dattiloscopici per l'aggiornamento del suo cartellino segnaletico.

Una volta ultimate le operazioni in caserma e informato il suo avvocato di fiducia, il cinquantaduenne è stato riportato a casa sua dalla quale non potrà allontanarsi fino a quando non avrà finito di espiare la pena. Sarà compito dei carabinieri verificare che rispetti la prescrizione sancita dal tribunale attraverso frequenti controlli.