Si infortuna in fase di decollo con il parapendio, necessario l'intervento del soccorso alpino e speleologico del Lazio ad Alvito. Lo sportivo, di 43 anni e residente a Pescara, si è procurato un trauma alla caviglia durante la fase di decollo. È atterrato, successivamente, a circa 200 metri da una strada sterrata, essendo impossibilitato a camminare autonomamente.

Sul posto sono giunti gli operatori del soccorso alpino della stazione di Cassino, i vigili del fuoco di Sora, il personale sanitario del 118, 'automedica della Campoli Appennino Soccorso e un'eliambulanza della Regione Lazio. Dopo aver ricevuto le prime cure nel punto dell'atterraggio e dopo essere stato posizionato su una barella portantina, è stato condotto a spalla fino all'elicottero. Da lì è stato dunque trasportato in ospedale in condizioni non gravi. A supporto delle operazioni di soccorso anche i militari dei Carabinieri.