Nel fine settimana i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Anagni hanno arrestato un cinquantenne di origini ghanesi per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.
L'uomo, senza fissa dimora e conosciuto dalle forze di polizia, è stato sorpreso all'interno di una nota attività commerciale lungo la via Casilina e alla vista dei militari si è dato alla fuga.

Immediatamente raggiunto, l'uomo ha cercato di evitare il controllo opponendo una dura resistenza, tentando di darsi nuovamente alla fuga spintonando gli operanti che sono riusciti a bloccarlo.
Ciò nonostante ha continuato a dimenarsi fino ad arrivare a mordere alle mani uno dei carabinieri. Solo grazie all'intervento dell'altro militare si è riusciti a far desistere l'uomo, immobilizzato e ammanettato.
Non è bastato a farlo calmare, l'uomo ha continuato a scalciare nel tentativo di fuggire, ma i carabinieri sono riusciti a portalo nell'auto di servizio e accompagnarlo in caserma. L'arrestato è stato trattenuto dapprima nella camera di sicurezza e poi condotto dinanzi al tribunale di Frosinone per l'udienza direttissima. L'arresto è stato convalidato e l'uomo rimesso in libertà.