Il 193° successore di San Benedetto non sarà padre Mauritius Wilde Osb, priore dell'abbazia primaziale di Sant'Anselmo a Roma, "scelto" dalla comunità monastica di Montecassino lo scorso agosto, quando i monaci si riunirono in capitolo a seguito della nomina di dom Donato Ogliari ad abate dell'abbazia di San Paolo fuori le mura. Nonostante il suo solido curriculum, il monaco tedesco sembrerebbe non aver soddisfatto la Santa Sede, che avrebbe così inficiato la decisione dei monaci di Montecassino.
A questo punto, dai sacri palazzi si surra che papa Francesco avrebbe avocato a sé la decisione della nomina che, presumibilmente, dovrebbe avvenire entro il mese di dicembre.