Soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate. Sono quelle adottate nel corso degli ultimi tempi per la Casa della salute di Pontecorvo. E proprio per questo l'assessore alla sanità, Gianluca Narducci, traccia un bilancio di quanto è stato fatto nel corso di questi anni ma anche dei risultati che si potranno ottenere nel prossimo periodo. Un racconto che parte dalle ultime novità che hanno consentito di ottenere un potenziamento anche dal punto di vista digitale delle strumentazioni a disposizione della struttura sanitaria della città fluviale.

«In seguito al potenziamento dell'offerta sanitaria nella casa della salute di Pontecorvo, negli ultimi tempi sono state adottate soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate per il potenziamento del patrimonio digitale in tutta la struttura sanitaria – ha affermato l'assessore alla sanità del Comune di Pontecorvo Gianluca Narducci - Per migliorare l'efficienza dei livelli assistenziali e adeguare la struttura ai modelli organizzativi e ai migliori standard di sicurezza internazionali, sono stati riammodernati tutti i dispositivi tecnologici della casa della salute di Pontecorvo. Nello specifico, in tutte le unità operative sono stati sostituiti tutti i vecchi personal computer con dei nuovi di ultima generazione, oltre a stampanti e nuove fotocopiatrici. Inoltre sono in arrivo nuove linee dati ultraveloci che potenzieranno e velocizzeranno le trasmissioni intranet e internet, apportando un chiaro vantaggio per svolgere le normali prestazioni ma che segneranno un grande passo in avanti velocizzando i servizi come la radiologia, cup, medici prescrittori e anche per la già presente telemedicina».

Un risultato, questo, molto importante come sottolinea l'assessore Gianluca Narducci: «La possibilità di usufruire di servizi di telemedicina, monitoraggio a distanza con dispositivi indossabili o anche solo di cartelle cliniche digitali sono solo alcuni dei vantaggi della connessione ultraveloce e di avere dispositivi hardware sempre aggiornati e di ultima generazione».
Ma non è tutto perché, come sottolinea l'assessore alla sanità, «nei prossimi giorni è in arrivo anche un moderno totem "eliminacode" che verrà installato nella sala d'aspetto antistante la radiologia.

Obiettivi: ridurre i tempi di attesa, gestire e dirottare gli utenti in base alle loro differenti tipologie di indagini ed evitare assembramenti. Il direttore della "digitalizzazione dei servizi e accesso ai servizi" della Asl di Frosinone, al fine di risolvere le più eterogenee problematiche che un sistema informatico così articolato può comportare, ha istituito all'interno della nostra struttura un servizio permanente di help desk che fornisce un immediato supporto fisico e remoto e che interessa sia il distretto "D" che il polo "D" (Pontecorvo, Cassino, Aquino e Ausonia). Per tutto ciò, voglio rivolgere un particolare ringraziamento al direttore Mauro Palmieri e all'addetto del nuovo servizio di help desk Eugenio Sandirocco. Questi sono solamente gli ultimi aggiornamenti riguardanti le migliorie attuate nella nostra struttura, risultati dalla continua ed ininterrotta attività di collaborazione che è stata avviata da tempo con i vertici della Asl».