Altre due persone, un uomo e una donna, sono state ascoltate dalla procura della Repubblica di Frosinone nell'ambito degli accertamenti che si stanno portando avanti per fare luce nella vicenda del video di Ruberti. Un atto che sta a significare che l'indagine è tutt'altro che chiusa e che si sta valutando ogni aspetto. Su questa vicenda, intanto, è forte anche lo scontro politico con il gruppo regionale di Fratelli d'Italia che ha accusato il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, di «sottrarsi al confronto democratico e politico con le opposizioni, a non dare spiegazioni su procedure ed atti non del tutto trasparenti e sul sistema di potere del Partito Democratico nella regione».