Violento scontro tra due auto sulla Sr. 82 "Valle del Liri". Coinvolte nell'incidente quattro persone, elitrasportato a Roma uno dei passeggeri che ha riportato un trauma cranico. Il sinistro si è verificato ieri, intorno alle 12.30, in prossimità del parco archeologico di Fregellae, al confine tra Ceprano e Isoletta d'Arce. Coinvolte nello scontro una Fiat Punto e una Jeep Renegade. La prima, condotta da un settantenne di San Giovanni Incarico, viaggiava verso Isoletta d'Arce quando, per cause al vaglio dei carabinieri intervenuti per i rilievi, è finita contro la Jeep Renegade che si immetteva sulla strada regionale in direzione Ceprano.

Sul fuoristrada viaggiavano il conducente e due passeggeri uno dei quali, il settantenne, pare abbia riportato le conseguenze più gravi, tanto da essere elitrasportato nella Capitale. Anche il conducente della Punto ha riportato lesioni serie a schiena e bacino. Sul posto sono intervenuti i militari della stazione di San Giovanni Incarico, gli operatori del 118 e i vigili del fuoco, oltre all'eliambulaza atterrata su di un campo ai bordi della strada.

La Sr. 82 "Valle del Liri", purtroppo, continua a essere scenario di incidenti anche gravi. Lungo l'arteria che collega Ceprano a Isoletta D'Arce, in prossimità di diversi alberi, ci sono fiori a ricordo di tragici sinistri in cui hanno perso la vita anche giovani. La strada è trafficata, spesso percorsa da mezzi pesanti, per cui il rischio di sinistri è elevato. A volte le distrazioni o il mancato rispetto dei limiti di velocità, della precedenza o la casualità determinano scontri anche fatali. Sulla "Valle del Liri" in alcuni casi si sono registrati anche incidenti provocati dai cinghiali; in altri, i conducenti sono usciti fuori strada senza scontrarsi con altri mezzi. Poi ci sono stati scontri tra auto come in questo ultimo caso. È pesante il bilancio di ieri: quattro feriti, di cui uno elitrasportato, ma fortunatamente sembra che nessuno sia in pericolo di vita. Quando si viaggia sulle arterie principali, bisogna prestare grande attenzione evitando le distrazioni, poiché i rischi diventano più elevati.