Un incidente domestico che avrebbe potuto finire in tragedia quello avvenuto ieri pomeriggio a Castelliri.
Da una prima ricostruzione dell'accaduto, sembra che padre e figlio fossero impegnati in alcuni lavori nella loro abitazione e avessero raggiunto una parte rialzata della loro casa di via San Paolo, nella piana di Castelliri, per procedere con l'intervento programmato. A quel punto, per cause al vaglio degli inquirenti, il parapetto dove i due si erano appoggiati avrebbe ceduto e il figlio, di trentacinque anni, sarebbe caduto a terra dopo un drammatico volo da un'altezza di circa tre metri.

Sul posto dell'incidente si sono precipitati gli operatori del 118 con ambulanze ed elicottero e una pattuglia dei carabinieri. Il giovane è stato prima stabilizzato e poi trasportato all'ospedale San Camillo di Roma per le cure del caso. Suo padre, invece, è stato trasferito all'ospedale Santissima Trinità di Sora.

Il trambusto provocato dall'arrivo dei soccorritori, soprattutto dell'elicottero dell'Ares atterrato poco lontano, ha messo in allarme il vicinato e in molti sono usciti di casa per assistere alle operazioni di soccorso. Via San Paolo è rimasta chiusa al traffico per il tempo necessario a portare via i due feriti.