Revenge porn. Indagini chiuse per un marito di 35 anni di Veroli che, non essendo riuscito a riallacciare il rapporto con l'ex moglie, ha deciso di vendicarsi diffondendo foto hot di lei in chat e su un sito Internet.
La procura di Frosinone ora ha chiuso le indagini e l'uomo, assistito dall'avvocato Rosario Grieco, ora rischia di dover subire un processo con l'accusa di revenge porn.

La coppia dopo un periodo di vita coniugale trascorso normalmente vive un momento di crisi. E, dopo un po', i due decidono di separarsi e di ricominciare una nuova vota. L'uomo, dentro di sè, però, cova il desiderio di poter riprendere la relazione. E a un certo punto le cose sembrano andare secondo i suoi desideri. Ma non dura. La rottura è ormai definitiva.
Ma il trentacinquenne non si rassegna. Prova in tutti i modi a riconquistare la ex. Prima con le buone, ma pii scatta il piano B. La vendetta.

L'ex marito si ricorda di avere alcune immagini e video della consorte senza veli, durante alcuni momenti di intimità, e decide di diffonderle per screditarla presso amici e conoscenti. In alcune chat così cominciano a circolare foto e video intimi di lei, del periodo in cui i due stavano insieme.
Ma non solo, secondo le accuse che vengono mosse nei confronti dell'uomo, quelle immagini finiscono pure su un sito Internet. I fatti che gli vengono contestati risalgono al 2021.

La donna, una volta venuta a conoscenza di quanto circolava online, ha deciso di denunciare il tutto dando il là all'indagine. Sono stati effettuati una serie di riscontri e accertamenti anche di natura telematica per risalire a chi abbia diffuso quelle immagini. E i sospetti della donna si sono subito rivelati fondati. E così per l'ex coniuge è scattata prima una denuncia e ora il rischio di finire sotto processo.