Lavori alla farmacia comunale: la nuova ditta, subentrata alla precedente vincitrice della gara e con cui è stato rescisso il contratto, procede regolarmente secondo il cronoprogramma.
È stato ultimato il massetto e ora si lavora ai pavimenti; è stato bonificato il vecchio impianto elettrico e nei prossimi giorni si procederà alla realizzazione del nuovo; sono in corso di installazione le pareti di cartongesso come da progetto.
Ultimo dettaglio da curare sarà l'arredo con il montaggio di componenti nuove che completeranno gli antichi mobili restaurati.

Dopo il preoccupante avvio del cantiere e lo stop dei lavori che ha indotto il Comune a rescindere il contratto per inadempienze con la ditta che si era aggiudicata l'appalto, è subentrata una nuova impresa, la seconda in elenco di gara, che ha avviato finalmente i lavori e che sta procedendo senza problemi.
I nuovi arredi sono già pronti presso il fornitore e a breve avranno inizio le operazioni di restauro sui mobili antichi, che saranno il fiore all'occhiello della nuova e più ampia farmacia comunale.
Ora che i lavori procedono regolarmente si può guardare al futuro della farmacia comunale con ottimismo. Un impegno che si concretizza, una battaglia vinta dal vice sindaco Vincenzo Cacciarella che in tutte le occasioni ha ribadito che l'obiettivo sarebbe stato centrato: mantenere la gestione pubblica e ristrutturare i locali.

Certo, questi mesi di attesa, la stasi e i ritardi hanno sollevato non poche preoccupazioni. La farmacia comunale che doveva riaprire a giugno è rimasta chiusa tutta l'estate e ad oggi ancora non riapre. Conforta la riapertura del cantiere e il rispetto del cronoprogramma da parte della nuova ditta.
Presto, dunque, la farmacia riaprirà. Il nuovo look dovrebbe rilanciarne, ma non bisognerà trascurare neppure un piano di marketing necessario per potenziare la competitività di un'attività che oggi ha un raggio di azione più ampio rispetto al passato.