Era uno dei massimi esperti di polizia locale. Francesco Delvino, sessant'anni da compiere a ottobre, ex comandante della polizia locale di Frosinone è scomparso improvvisamente venerdì a Bitonto. Probabilmente a causa di un infarto. A febbraio 2011 era diventato comandante dei vigili urbani, incarico mantenuto fino allo scoppio dello scandalo "Occhio vigile" sulla videosorveglianza a Frosinone. Il comandante Delvino, lasciata la Ciociaria, era andato a ricoprire lo stesso ruolo a Cerignola. A Frosinone tornava per le udienze del processo, sempre battagliero e deciso a dimostrare la sua innocenza. Condannato in primo grado, stava preparando l'appello.