«Oratorio chiuso per maleducazione». Questa l'iniziativa adottata da don Maurizio Di Rienzo, parroco della chiesa di San Biagio a Marina di Minturno. Il sacerdote ha ritenuto opportuno chiudere il cancello del campo parrocchiale per lanciare un messaggio preciso ed educativo ai ragazzi che lo frequentano, che si lasciano andare a comportamenti non proprio "oxfordiani". Una decisione che giunge nonostante i precedenti, in quanto lo stesso parroco, in passato aveva dovuto chiudere l'oratorio per maleducazione.

Provvedimenti adottati per lanciare un segnale agli utilizzatori del campetto. «Bestemmie continue tra i giocatori - ha affermato don Maurizio - contro chi abita nelle vicinanze, contro gli anziani, contro gli operatori pastorali, contro la Chiesa che li ospita; immondizia lasciata a terra, quando i bidoni dei rifiuti sono a cinque metri di distanza; atteggiamenti irrispettosi e senza ringraziamento e pensare che la parrocchia ha appena acquistato delle nuove porte da gioco. Mi dispiace dover arrivare a questa decisione, perché sono stato sempre convinto che è meglio che i ragazzi stiano in parrocchia piuttosto che altrove. Purtroppo devo segnalare l'assenza totale di disponibilità e di tempo di adulti, genitori e volontari che possano supervisionare per qualche ora i ragazzi».