«A 15 anni è un lavoro abnorme e solo dimostrativo tatuarsi su collo e viso una rosa». Tatuatore con esperienza ventennale sceglie, per etica, di non assecondare le richieste della madre del minore. Il professionista posta un video sui suoi seguitissimi canali social e l'accaduto diventa virale. Lui è Cristiano Gulia che, dalla sua attività Dream Skin Tattoo di Sora, lancia l'appello ai giovanissimi. Di seguito il messaggio di Cristiano che abbiamo raggiunto.
Vedi il video su Tik Tok