Per il secondo giorno consecutivo sono 195 i nuovi contagi al Covid-19 in Ciociaria. E la settimana procede con numeri quasi in fotocopia rispetto alla precedente: 182,33 casi quotidiani la media attuale contro 172,14 del periodo 5-11 settembre. Il tasso di positività si abbassa di un punto percentuale, ora al 18,53%, mentre l'incidenza per il quarto giorno di fila ha un'impercettibile variazione verso l'alto, tanto che il valore di ieri, 259,75, è comunque inferiore a quello di lunedì, 260,59. Invariati anche i ricoverati, 20. La curva epidemica, pertanto, dopo aver virato bruscamente verso il basso nelle passate settimane, ora si è appiattita.

La giornata
I nuovi positivi sono 195 con 254 negativizzati e senza vittime. Veroli con 30 casi è il comune con l'incremento maggiore davanti a Frosinone con 18 e Cassino con 17. Poi a scendere gli altri centri: Sora 10, Ceccano 9, Alatri, Castro dei Volsci e Ferentino 8, Aquino 6, Anagni, Isola del Liri e Vico nel Lazio 5, Boville Ernica, Cervaro, Monte San Giovanni Campano e Roccasecca 4, Alvito, Collepardo, Paliano, Sant'Elia Fiumerapido, Supino e Torrice 3, Broccostella, Fiuggi, Giuliano di Roma, Morolo, Piedimonte San Germano, Pofi, Ripi e Villa Santa Lucia 2, Amaseno, Arce, Arpino, Casalattico, Casalvieri, Esperia, Fontana Liri, Fumone, Patrica, Pescosolido, Piglio, San Giorgio a Liri, Sant'Andrea del Garigliano, Santopadre, Serrone e Settefrati 1.

L'andamento
Nelle ultime settimane, lunedì esclusi, il dato giornaliero non è mai sceso sotto le 170 unità, mentre nelle ultime due settimane si viaggia intorno ai 190 casi. Da lunedì a ieri si contavano 1.094 contagiati alla media di 182,33 contro i 1.205 dell'intera settimana precedente, con una media di 172,14. Numeri molto simili, tanto che, negli ultimi sette giorni, i positivi sono stati 1.239 alla media di 177 contro i 1.252 alla media di 178,86 registrati tra il 4 e il 10 settembre. La differenza è minima: meno 1,03%. Rispetto ai sette giorni che si chiudono il 3 settembre (1.408 e 201,14) la flessione è un po' più evidente: meno 12%. Nel confronto con l'ultimo sabato di agosto (1.511 e 215,86) la contrazione è ancora più marcata: meno 18%.

A settembre i positivi sono già 3.114 alla media di 183,17. Quest'ultimo dato, al momento, è il migliore del 2022. Finora, infatti, il migliore è stato agosto, archiviato a una media di 244,09. Nel solo 2022 già superata la soglia dei 125.000 contagiati.
Tra i comuni più grandi, sempre a settembre, si contano 259 casi a Frosinone, 213 a Cassino, 183 a Sora, 176 a Ferentino, 154 a Veroli, 135 a Ceccano, 100 ad Alatri e Monte San Giovanni Campano.

Gli indicatori
Lievissime oscillazioni negli ultimi giorni per l'incidenza per 100.000 abitanti su base settimanale. Da martedì a ieri il dato è sempre salito, portandosi da 256,39 a 259,75. Rispetto a sabato scorso si ha un lieve calo da 262,47, mentre il 3 settembre era 295,18.
Il tasso di positività scende in 24 ore dal 19,59% al 18,53%. La media settimanale è del 17,77% decisamente in risalita rispetto al 14,47% del periodo 5-11 settembre.

I ricoverati e i guariti
Sono sempre 20, come l'altro ieri, i ricoverati. Lo stesso numero avuto tra il 10 e il 12 giugno. Il mese, invece, era iniziato a 32, mentre agosto a 77.
Il numero dei negativizzati è 254 e risulta superiore ancora una volta rispetto ai nuovi positivi. Cosa che ormai si ripete dal 7 settembre. In questa settimana sono guariti in 1.364 contro i 1.698 di tutta l'ultima settimana. In questo mese i negativizzati sono 4.160.

I tamponi
Tornano sopra i mille i test effettuati, ieri 1.052 per un totale, da lunedì, di 6.145. L'ultima settimana si è chiusa a 7.885. Ma il trend, anche in questo caso, è in discesa da tempo considerata la diminuzione dei contagiati.