Una mattinata, a pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico, che ha rischiato di trasformarsi in tragedia se l'autista non si fosse accorto dell'odore intenso che proveniva dall'autobus. Il tempo di far scendere i ragazzi, provare a spegnere le fiamme con l'estintore e quello che ne è rimasto del mezzo è solo una carcassa. A fuoco anche la vegetazione a ridosso della carreggiata.

Le immagini e i video del bus del Cotral che ha preso fuoco ieri poco prima delle 8, sulla provinciale all'altezza delle Carpinette, hanno fatto subito il giro di gruppi whatsapp e social. Preoccupati i genitori dei ragazzi, erano circa cinquanta, che viaggiavano sul pullman, partito da Frosinone, che ha attraversato Boville Ernica per arrivare a Veroli. Era diretto in centro per accompagnare gli studenti a scuola. Quest'ultimi sono stati fatti salire su un pullman sostitutivo arrivato poco dopo.

Sul posto i vigili del fuoco di Frosinone e Sora con quattro mezzi, i carabinieri e gli agenti della polizia locale coordinati dal dottore Massimo Belli. La strada è rimasta chiusa al traffico veicolare per cinque ore. Necessario l'intervento di una gru per rimuovere il mezzo. Una colonna di fumo nero avvistata anche dai residenti delle zona vicine, ha messo in allarme ieri mattina. Poco dopo le sirene dei mezzi dei vigili del fuoco e il tam tam tra video e foto sui social e gruppi whatsapp hanno svelato quanto accaduto poco prima sulla provinciale. Un episodio che ha destato molto clamore.

Il giorno prima un altro mezzo Cotral aveva registrato criticità, i genitori sono stati costretti ad andare a prendere i figli per riportarli a casa. «Visti i troppi episodi che continuano ad accadere periodicamente su tutto il territorio del Lazio -sottolinea Daniele Maura, consigliere provinciale - credo sia necessaria una verifica approfondita sui veicoli, con una manutenzione straordinaria».