Un'estate da incorniciare iniziata i primi di luglio con il concerto del coro del Cai di Frosinone nel borgo. Il sindaco Gianni Taurisano si mostra soddisfatto per i numeri registrati fin qui dalla stagione turistica che volge al termine. Numeri alimentati anche dal successo ottenuto dal programma degli eventi predisposto dall'amministrazione comunale che ha trovato il consenso dei tantissimi villeggianti che anche quest'anno hanno "invaso" Filettino.

Naturalmente il plauso va alla Pro loco che, con un lavoro certosino e con l'unica finalità di promuovere il territorio, ha dimostrato tutto il suo amore per il paese. Il direttivo dell'associazione ha allestito serate per tutti, malgrado le scarse disponibilità finanziarie: musica, eventi culturali e per bambini, mostre di pittura e presentazioni di libri, non disdegnando giornate all'insegna dell'enogastronomia e della natura grazie alla guida naturalistica Francesco Ottaviani che con le sue escursioni ha fatto conoscere ai numerosi partecipanti le bellissime montagne filettinesi.

Da non dimenticare poi la riuscitissima "Notte bianca", anche se la pioggia ne ha ridotto la durata, le mostre di pittura, le presentazioni di libri, il museo di arte contadina presso il restaurato Palazzo Graziani visitato da moltissima gente e in ultimo l'annullo filatelico dedicato a don Alessandro De Sanctis, storico parroco di Filettino. A dare una grossa mano i ragazzi dell'associazione "Costis Ardua", che meritano un plauso perché oltre a mettersi sempre a disposizione della collettività organizzano delle cose veramente belle come "Cantinando" e "Colori e sapori d'autunno", due straordinarie manifestazioni che sono entrate nel cuore di tutti, le escursioni in montagna, alcune delle quali con concerto musicale in quota, e tanto altro ancora. È bello vedere giovani che s'impegnano per promuovere il paese e lo fanno senza enfasi, semplicemente per offrire il proprio contributo per la crescita di Filettino, come fa anche la Pro loco.