L'Accademia di Belle Arti di Frosinone ospiterà, dal 18 al 24 settembre, il Meeting Canon of Technical Theatre History, un progetto di ricerca e studio della tecnologia scenica di cui l'Accademia è partner attivo e protagonista.  A costruire e a realizzare l'iniziativa la Scuola di Scenografia, con i docenti Umberto Di Nino, Anna Maria Recchia ed Emanuela Trixie Zitkowsky.
Il progetto internazionale di cooperazione è costituito fra sette facoltà europee e due grandi istituti del teatro, fra cui la Quadriennale di Praga (ATI), con il patrocinio della Comunità Europea Erasmus+. 

Un progetto attivo da circa due anni e che ha portato avanti ricerche di grande importanza. 
I risultati e gli studi sono stati condivisi sia online sia in incontri in presenza, dove l'Accademia di Belle Arti ha partecipato con docenti e studenti. Bellissime le esperienze a Ceschi Krumlov- Praga, Madrid e Stoccolma. 

Ora sarà la volta di Frosinone, con lo straordinario evento internazionale che sarà organizzato a palazzo Tiravanti alla presenza degli ospiti stranieri.
Gli argomenti che saranno trattati saranno gli spettacoli Classici a Roma: "Il teatro romano e l'anfiteatro"; "Il teatro all'italiana: la rivoluzione dei Galli Bibbiena"; "Il teatro d'opera illuministico"; "Canvas and Rabbit Glue: l'arte della scenografia all'italiana dipinta su tela con pigmenti e colla di coniglio".  Ogni gruppo, formato da almeno due ragazzi di ogni facoltà, condividerà i propri studi con gli altri e sarà coadiuvato dai docenti delle varie facoltà. Gli ospiti stranieri avranno la possibilità di visitare la Ciociaria con uscite serali a Fiuggi, all'abbazia di Casamari e ad Anagni. Sarà inoltre organizzata una cena ciociara, alla scoperta dei prodotti tipici della nostra terra.

La seconda parte del meeting si terrà a Romae e gli studenti e i docenti avranno la possibilità di visitare e studiare alcuni dei siti storici della capitale come il teatro romano di Ostia Antica, il Colosseo, il museo del teatro Argentina, il Teatro Argentina e il teatro Valle, il teatro dell'Opera di Roma e Cinecittà, dove si svolgerà la chiusura del meeting sarà proprio a Cinecittà.

A conclusione della settimana, la staffetta passerà ai colleghi della Beuth-Hochschule University of Applied Sciences di Berlino, in Germania, che organizzerà il meeting di novembre al quale parteciperanno gli studenti e i docenti della Scuola di scenografia di Frosinone.  Una splendida occasione per l'Accademia presieduta da Giorgio Bartolomucci e diretta da Loredana Rea, all'avanguardia su ogni corso e in grado di offrire un'offerta formativa prestigiosa e di grandi contenuti ai suoi studenti.