Aggressione senza senso, violenza senza giustificazione. Davanti agli atti efferati che hanno avuto luogo lo scorso martedì notte, arriva la presa di posizione anche del gruppo consiliare Fratelli d'Italia, nelle persone dei consiglieri Cristiano Papetti e Marco Bussagli.

«Come cittadini di Veroli, prima ancora che come gruppo consiliare, vogliamo esprimere la massima vicinanza ai nostri concittadini vittime della nota e feroce aggressione, dei giorni scorsi, avvenuta in pieno centro storico. La loro unica colpa è stata quella di intervenire a difesa e a tutela di chi (anch'ella aggredita!) in quel momento aveva bisogno. Come gruppo consiliare abbiamo chiesto all'ente comunale, ritenendolo opportuno, di aprire un tavolo congiunto tra noi amministratori del Comune, gli organi di pubblica sicurezza comunali e le forze dell'ordine che operano sul nostro territorio al fine di valutare la necessità di programmare eventuali ulteriori misure a garanzia della pubblica sicurezza dei cittadini. Si ribadisce, un elemento fondamentale per tutti gli aspetti della vita quotidiana giacché è di certo il pre-requisito principe per ogni sviluppo politico, culturale e democratico».
Un episodio, quello accaduto lo scorso martedì, che ha scosso gli animi di molti cittadini verolani, visto che il pestaggio si è consumato proprio nella centrale piazza Mazzoli.
La ricostruzione dei fatti, operata dalle forze dell'ordine anche avvalendosi della visione dei fotogrammi estrapolati dalle telecamere, ha portato all'identificazione e alla denuncia di quattro persone.
Nel dettaglio, una trentunenne di Frosinone, un trentatreenne e un trentaquattrenne di origini albanesi residenti a Frosinone e a Boville Ernica e un trentenne residente a Veroli.