Dopo la doppia giornata di festa i casi Covid in provincia di Frosinone, ieri 290, registrano una ricrescita rispetto agli stessi giorni della passata settimana. Infatti, per il secondo giorno di fila l'incidenza per 100.000 abitanti risale e si piazza a 309,01. Si tratta di una novità, considerato che tale valore non registrava due giorni consecutivi di aumento dal 12 e 13 luglio. Cresce di nuovo il tasso di positività, al 20,89%. Mentre si registra una vittima, a Ceccano, la prima dall'11 agosto. I ricoverati diminuiscono a 37, la quota più bassa dall'8 luglio. Nel bollettino dell'Asl si registrano, poi, 386 negativizzati.

La giornata
Sono due i centri ciociari che registrano la maggior crescita giornaliera con 21 casi: Frosinone e Ceccano. A seguire Cassino 18, Alatri e Anagni 15, Boville Ernica, Ceprano, Monte San Giovanni Campano e Paliano 10, Sora 9, San Donato Val di Comino e Veroli 8, Isola del Liri e Pofi 7, Arce, Atina e Ferentino 6, Castro dei Volsci, Morolo, Pontecorvo, Ripi e San Vittore del Lazio 5, Aquino, Fiuggi, Picinisco, Piedimonte San Germano, Roccasecca e Torrice 4, Alvito, Casalvieri, Castrocielo e San Giorgio a Liri 3, Arpino, Campoli Appennino, Castelnuovo Parano, Colfelice, Coreno Ausonio, Patrica, Piglio, San Giovanni Incarico, Settefrati, Supino, Trivigliano, Vicalvi e Villa Santo Stefano 2, Acuto, Amaseno, Belmonte Castello, Castelliri, Cervaro, Filettino, Fontana Liri, Gallinaro, Giuliano di Roma, Pescosolido, Rocca d'Arce, Santopadre, Serrone, Sgurgola, Torre Cajetani e Villa Latina 1.

Il decesso
La prima vittima della settimana è un uomo di 76 anni di Ceccano. È anche il primo decesso dall'11 agosto e il settimo dall'inizio del mese.

L'andamento
Gli ultimi due giorni hanno fatto risalire la media della settimana a 192,50 con un totale di 770 casi. Al momento si viaggia ancora al di sotto del dato della precedente settimana, conclusa con 1.689 positivi e 241,29 di media. Ma tra martedì e mercoledì contiamo 140 contagi in più rispetto al 10 e 11 agosto. Negli ultimi sette giorni si hanno 1.474 nuove diagnosi di Covid-19 a una media di 210,57. Due giorni fa, peraltro, sempre su sette giorni si viaggiava a una media di 190,57. Rispetto ai sette giorni precedenti agli attuali (1.893 casi a 270,43 di media) si registra ancora un dato in flessione del 22,13%. Rispetto al 4 agosto (2.583 a 369 di media) la contrazione è del 42,93%. Nel confronto con il periodo 22-28 luglio (3.655 e 522,14) la diminuzione è del 59,67%. Andando più a ritroso, dal 21 luglio (5.165 e 737,86) è meno 71,46%. Al 14 luglio (5.817 e 831) la differenza è meno 74,66%.
La media di agosto si rialza leggermente a 265,44 casi su un totale di 4.778. Per il nono mese di fila si supererà la soglia dei 5.000 casi. I numeri di agosto sono in discesa rispetto a luglio, archiviato con 21.393 contagiati a 690,09 di media, ma più simili a quelli di giugno, 8.253 a una media di 275,10 e maggio, 7.730 a 249,35.

Nel frattempo ad agosto si segnalano 439 contagiati a Frosinone, 332 a Cassino, 282 a Ceccano, 280 ad Alatri, 246 a Veroli, 232 ad Anagni, 224 a Ferentino, 135 a Monte San Giovanni Campano, 133 a Ceprano, 130 a Sora e 107 a Isola del Liri tra i comuni che hanno superato i cento.

Gli indicatori
Per il secondo giorno di fila l'incidenza per 100.000 abitanti su base settimanale subisce un rialzo. Il 16 agosto era a 279,86, l'altro ieri a 301,47 e ieri a 309,01. Questa cosa non accadeva dal 12 e 13 luglio. Per di più è il terzo rialzo degli ultimi quattro giorni dopo una serie di 27 ribassi su 28. Il dato attuale, comunque, è vicino a quello di metà giugno quando si registrava 302,94 il giorno 17.

Anche il tasso di positività riprende la risalita con il 20,89%. Prima volta oltre il venti dal 9 agosto (21,68%). La media della settimana si porta al 17,77% che sarebbe più alta anche della media di tutta la precedente settimana, archiviata al 15,20%, il minimo dal 13,96% del periodo 6-12 giugno.

I ricoverati e i guariti
Calano di due unità i ricoverati, ora 37. È il minimo non solo del mese, apertosi a 77, ma dal 7 luglio quando si registravano 35 ospedalizzati. Siamo ormai lontani dai livelli avuti dalla seconda parte di luglio fino ai primi gironi di agosto.
Dal 21 luglio prosegue il trend che vede più negativizzati che nuovi positivi. Ieri i guariti sono stati 386 con il totale settimanale che cresce a 1.323.

Il bollettino del Lazio
Nel Lazio su 3.856 tamponi, si registrano 1.952 nuovi casi (-829 rispetto al giorno prima) e 6 decessi (-15). Ci sono 729 ricoverati (-34), 46 terapie intensive (-4) e 5.513 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14%.