Vasto rogo nella tarda mattinata di ieri in pieno centro a Cassino: fiamme alte, paura e fumo in via Enrico De Nicola. Immediato l'arrivo dei vigili del fuoco allertati dai vicini: i proprietari dell'appartamento hanno respirato molto fumo e per questo si è reso necessario l'intervento anche del 118 per paura che potessero esserci degli intossicati. Per fortuna la situazione è rientrata dopo qualche ora. Ma i danni sono stati ingenti.

La ricostruzione
L'allarme è scattato dopo le 11.30 in via Enrico De Nicola. Ad annunciare che qualcosa di grave era appena accaduto sono state le sirene dei vigili del fuoco, insieme alle ambulanze. Poi l'arrivo anche dei carabinieri della Compagnia di Cassino.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che a causare il vasto incendio che ha quasi distrutto un appartamento al terzo piano di un palazzo del centro sia stato un cortocircuito. Pochi minuti e il fuoco ha divorato tutto: mobili, tende, suppellettili. Ai proprietari non è rimasto altro da fare che lasciate l'abitazione. Ma avendo già respirato molto fumo, si è temuto per una intossicazione.
Difficilissime le operazioni di spegnimento del rogo, durate a lungo. La normalità è stata ripristinata solo intorno alle 13. I proprietari per fortuna hanno evitato di essere trasferiti in ospedale. Ma i danni si sono rivelati ingenti, ancora da quantificare.