Un patto per lo sviluppo sostenibile dell'economia del mare e del Mediterraneo. Al via il Med Blue Economy, il tradizionale appuntamento legato all'internazionalizzazione e all'economia del mare che, dopo l'interruzione forzata a causa della pandemia, si rinnova con un primo cambiamento nei luoghi di svolgimento della kermesse.

Il calendario
Il Med approda a Formia, con una serie di eventi in programma dal 27 agosto al 4 settembre nella suggestiva cornice della pineta di Vindicio e con il coinvolgimento dell'area archeologica e del porticciolo di Caposele. Il programma, illustrato ieri dal sindaco di Formia Gianluca Taddeo insieme al presidente Cosind Francesco De Angelis e al vice presidente Salvatore Forte, prevede una serie di convegni particolarmente interessanti e che vedranno arrivare a Formia personalità del mondo delle istituzioni e dell'economia.

Luoghi incantevoli che faranno da cornice a nove giornate particolarmente intense durante le quali si alterneranno manifestazioni, incontri, convegni, ma anche presentazioni di libri, eventi sportivi, défilé di moda, concerti, sfilate di barche, rappresentazioni teatrali e suggestivi spettacoli. Tutto incentrato, naturalmente, sul tema della Blue Economy, ma anche con uno sguardo importante sulla moda, sull'internazionalizzazione delle imprese, sull'interscambio socio-culturale e sull'economia green.
Partner

Un evento nato dal connubio tra il Consorzio Industriale del Lazio e Comune di Formia, e in collaborazione con Regione Lazio, Roma Capitale, C.I.S.E. (Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico), "Informare", Camera di Commercio Frosinone-Latina, Arsial, XVII Comunità Montana, Parco Regionale dei Monti Aurunci, Ente del Microcredito, Fic Canottaggio, Flag Mar Tirreno Pontino e Isole Ponziane. Particolarmente significativa la partecipazione dei Paesi che gravitano nell'area del bacino Mediterraneo, con l'intervento di rappresentanti istituzionali di Tunisia, Egitto, Malta, Libia e Marocco.

Dello stesso avviso Salvatore Forte, vicepresidente del Consorzio Industriale del Lazio e referente del progetto, oltre ad esserne l'organizzatore da anni, che ha sottolineato quanto questa sia «un'opportunità per mettere in campo sinergie ed azioni di sistema volte a valorizzare le singole vocazioni ed in grado di costituire un vero trampolino di lancio per una nuova ripresa e resilienza della nostra economia post-covid».

Padrone di casa sarà il sindaco di Formia, Gianluca Taddeo, che si è detto «felice di presentare il Med Blue Economy, il festival legato all'internazionalizzazione ed all'economia del mare, che sarà, non soltanto per Formia, per la prima volta in qualità di città ospitante, ma per l'intero territorio nazionale, un'ottima opportunità di sviluppo
ma anche un momento di riflessione sulla salvaguardia del mare e del pianeta che ci circondano».