Il Covid fa un po' meno paura e le persone sono tornate a viaggiare in tranquillità. Le agenzie di viaggio sono di nuovo operative e si conferma il classico trend Italia con Puglia e Calabria. Ma non solo. «Nel nostro caso le località scelte dai clienti sono veramente varie – fanno sapere dall'agenzia di viaggi "Lepintours & G.Marocco" – Non c'è destinazione che non venga scelta, ovviamente l'Europa dell'est, per i motivi che tutti conosciamo, non viene presa in considerazione».
Nonostante i disagi nei principali aeroporti europei, con scioperi e voli cancellati, le prenotazioni continuano a salire anche nelle ultime settimane. Le località di mare restano sempre le più attrattive anche se rispetto agli altri anni, quest'estate si può parlare di un vero e proprio boom di prenotazioni nelle località di montagna. Forse complice anche mesi da temperature alte e caldo record, i viaggiatori sono alla ricerca di aria fresca.

Lo scoglio dei prezzi alti
Inevitabilmente il crollo delle restrizioni da Covid-19 ha aumentato il numero delle prenotazioni. Qualche restrizione resta ancora, ad esempio per le crociere è necessario esibire un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti e anche per alcune destinazioni estere.
In ogni caso, dopo due anni di stop le persone vogliono andare in vacanze in tranquillità, anche se c'è il problema dei prezzi troppo elevati. «Ancora non abbiamo ristabilito i livelli di prima della pandemia. Alcune persone hanno ancora paura e preferiscono evitare assembramenti optando di restare nelle loro case al mare di Terracina o Sabaudia – dicono dall'agenzia "Benedetti Viaggi e Crociere" – Quest'anno c'è stato un notevole aumento dei prezzi rispetto allo scorso anno, che già aveva visto un rialzo a causa della riduzione delle prenotazioni – continuano dall'agenzia – Quindi tante prenotazioni anche se in molti hanno scelto di non partire».

Pet friendly e viaggi di nozze
Per le famiglie composte anche da un amico a quattro zampe, oggi non è più un grosso problema. Molte strutture accolgono animali di piccola taglia, mentre per quelli di taglia più grossa sono ancora pochi, ma ci sono. «Abbiamo dovuto accontentare tante persone – spiegano dall'agenzia "Benedetti" – Ci sono località scoperte con l'albergo disponibile ma non la spiaggia dove l'animale può andare ad esempio. Però possiamo dire che oggi si parte molto più facilmente con un animale a bordo».

Quante sono le coppie convolate a nozze nei scorsi anni che ancora non sono partite per il tradizionale viaggio? Forse troppe, ma quest'anno è stata colta l'occasione per fare i bagagli. «Abbiamo notato che stanno partendo tutte le coppie che si sono sposate in questi anni di pandemia ma che non hanno potuto fare il viaggio di nozze – raccontano dall'agenzia "Marrocco" – Tante hanno conservato l'acconto che era rimasto bloccato e che oggi è stato possibile sbloccare. Una coppia, nostra cliente, che aveva prenotato il viaggio di nozze nel 2020 partirà a settembre prossimo, ma non saranno più in due. A partire saranno in tre, anche con la loro bambina».