Ruderi antiestetici e pericolosi. Se ne contano diversi sul territorio cittadino e perfino in centro. Scattano le prime ordinanze di messa in sicurezza a Ferentino.
Nel mirino del Comune intanto è finito un immobile in abbandono in via Stazione, all'ingresso dello scalo ferroviario della città. Dopo diverse segnalazioni di cittadini e utenti, c'è stato il sopralluogo dei responsabili degli uffici municipali di pertinenza, che hanno accertato la reale pericolosità per il rischio crollo e anche l'appartenenza dell'immobile, vale a dire Rete Ferroviaria Italiana Spa.

Pertanto il Comune ha emesso un'ordinanza indirizzata a Rfi proprietario e gestore, che entro 15 giorni dalla notifica dell'atto dovrà mettere in sicurezza la struttura e l'area circostante, per tutelare la pubblica incolumità, e dovrà eseguire il consolidamento immediato dell'immobile. Dal sopralluogo tecnico è emerso il grave stato di abbandono e di pericolo in cui versa il fabbricato non più utilizzato da molti anni e quindi considerato in stato di vetustà e fatiscenza. Le murature mostrano lesioni nella struttura portante dell'immobile immerso nella fitta vegetazione come una selva, ricettacolo di rifiuti e ricovero di topi e altri animali e dà origine a difficoltà a scapito dei veicoli e autobus che accedono alla stazione ferroviaria. Restando allo scalo cittadino, c'è attesa per l'ultimazione del nuovo parcheggio.

Nel mese di aprile 2022 venne annunciata dal sindaco Pompeo l'apertura del cantiere. Si tratta di un parking da 200 posti auto, illuminato e videosorvegliato. Ciò grazie al nuovo investimento di Rete Ferroviaria Italiana. Un'opera particolarmente attesa dall'utenza, anche perché i vecchi parcheggi dello scalo ferroviario, ormai insufficienti, sono stati spesso mèta di vandali e ladri, non essendo sorvegliati adeguatamente. L'utenza si augura che entro l'anno in corso o al massimo nei primissimi mesi del 2023, lo scalo ferroviario riservi all'utenza nuovi posti macchina, più funzionali e più sicuri.