Sperava che potesse cambiare. Che il suo corpo non venisse più colpito da pugni e schiaffi dal padre dei suoi figli. Si era sentita anche in colpa. Per questo aveva ritirato le querele. Ma nelle ultime settimane un nuovo incubo, fino a quando domenica scorsa, dopo essere stata di nuovo picchiata e mentre teneva in braccio la bambina, ha deciso di dire basta e ha chiamato il 112. Queste le accuse che hanno fatto finire nei guai un trentacinquenne di Ferentino. Lei è finita in ospedale, lui è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. L'uomo è stato tradotto ai domiciliari in attesa della convalida dell'arresto che è prevista per oggi.

La ricostruzione
Violenze fisiche e psicologiche per anni. È quanto denunciato dalla ferentinate ai carabinieri. Violenze da parte dell'ex marito. L'ultimo episodio l'altro ieri quando, stando alle accuse, avrebbe raggiunto l'abitazione della donna sostenendo di dover prendere un paio di scarpe. A detta della ferentinate era ubriaco. Quando l'ex moglie gli ha detto che sarebbe stato opportuno, come già rappresentato altre volte, mettere tutte le sue cose in una valigia e portarle via, l'uomo sarebbe andato su tutte le furie. L'avrebbe insultata fino a metterle le mani addosso. Sempre stando alle accuse, dopo aver scaraventato a terra, in camera da letto, scatole di scarpe, si è scagliato contro la donna. L'avrebbe presa a schiaffi e poi a pugni anche mentre teneva la bambina in braccio. La vittima è riuscita a chiamare i carabinieri e quando sono intervenuti l'uomo era in casa. Raggiunta la camera da letto, anche la donna ha potuto constatare che le scarpe erano state tutte rimesse in ordine. L'uomo davanti ai militari aveva riferito che le ferite la sua ex le aveva procurate da sola. Lui è stato prelevato dai militari, mentre lei accompagnata con un'ambulanza all'ospedale "Fabrizio Spaziani" di Frosinone, con un trauma cranico e varie contusioni. La prognosi è di dieci giorni. La donna si è rivolta all'avvocato Antonio Ceccani. Oggi pomeriggio si terrà la convalida dell'arresto per il trentacinquenne.