Nel cassetto progetti per una città con maggiori opportunità, come la tanto attesa piscina comunale che manca da sempre. Come? Attraverso i fondi del Pnrr. L'amministrazione del sindaco Luca Di Stefano è decisa a giocarsi le sue carte presentando progetti per un totale di due milioni di euro. Le domande di finanziamento sono già state inoltrate. Riguardano tre importanti interventi da realizzare attraverso i bandi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza.
A darne notizia sono il sindaco Luca Di Stefano e la consigliera comunale delegata alle attività di monitoraggio dello stato di attuazione Pnrr 2021-2027 Maria Paola D'Orazio.

Nello specifico il Comune di Sora ha proposto tre progetti per il completamento del parco urbano "Pontrix" nel quartiere Pontrinio (300.000 euro), per il parco urbano "Santa Chiara" (200.000 euro) e per il centro sportivo "Panico" con la realizzazione di una piscina comunale (1.500.000 euro la somma richiesta).
"Si tratta di progetti importanti - sottolineano in una nota il sindaco Di Stefano e la consigliera D'Orazio - frutto di un lavoro congiunto che ci ha portato a presentare ben tre richieste sui fondi Pnrr per complessivi due milioni di euro. Questi interventi ci consentiranno di restituire un volto nuovo a due parchi urbani, rispondendo così alle esigenze espresse dalla cittadinanza. Sul fronte degli impianti sportivi - aggiungono sindaco e consigliera - riqualificheremo il campo ‘Panico' con la realizzazione dell'attesissima piscina comunale".

Intanto dal Comune fanno sapere che "dalle notizie ministeriali, si apprende che sono state presentate in tutto 2.776 proposte progettuali per un valore complessivo delle domande presentate che sfiora i due miliardi (1.940 milioni di euro), a fronte dei 500 milioni di euro messi a disposizione dal Piano nazionale di ripresa e resilienza". Insomma, la partita per ottenere i fondi sarà dura.