Diverse generazioni hanno iniziato a fare sport nella sua struttura, a dare i primi calci a un pallone, a fare i primi tuffi in piscina, ma soprattutto a divertirsi in un centro dove ad accoglierli sempre con il sorriso, con ospitalità e gentilezza c'era lui, Antonio Nicoli, insieme alla sua famiglia, ai figli a cui ha trasmesso la passione e la dedizione per il suo lavoro.

La città di Frosinone piange un grande imprenditore, proprietario del centro sportivo Progress. Nicoli è morto ieri sera. La notizia ha destato tanto dolore. Il settantaduenne era molto conosciuto è stimato. Antonio Nicoli gestiva il centro sportivo Progress dal 1977 insieme alla moglie Rosa e poi ai figli Maurizio e Marco. Lascia un vuoto incolmabile in tutti quei giovani di oggi e di ieri, che per quasi 50 anni hanno calcato i suoi campi di calcetto e si sono divertiti nell'accogliente piscina del suo centro sportivo. I funerali si svolgeranno lunedì 13 giugno alle ore 11 nella chiesa di San Paolo Apostolo ai Cavoni.