Sono arrivate la armi . Da ieri i vigili urbani del Comune di Cassino sono dotati di pistola. Un'arma scelta in base alle esigenze e all'utilizzo che gli uomini e le donne della Municipale dovranno farne. Saranno sei i membri dotati dell'arma, tre donne e tre uomini, tutti i nuovi assunti hanno già le competenze per la gestione della pistola. Attualmente la Municipale della città martire consta di 15 elementi, 5 donne e 10 uomini. Alcuni sono ormai fissi in strada per controlli a piedi, in auto anche sulla due ruote. Altri invece svolgono attività d'ufficio.

Ma quali saranno gli obiettivi? A rispondere è l'assessore al ramo Barbara Alifuoco: «La città non è più quella di venti anni fa, come tante altre città italiane. A volte è difficile gestire le situazioni che si presentano anche pericolose. La consapevolezza di sapere che gli agenti sono armati sicuramente potrebbe rappresentare un deterrente e offrire ai vigili urbani un modo per intervenire nelle situazioni più dure. Inoltre potrebbe offrire più sicurezza ai cittadini. Inoltre in questo modo ci si adegua a una norma che esiste da tempo. Si sta valutando l'ipotesi di prevedere un turno fino alle 22 in occasione delle celebrazioni di S. Antonio».