Ben due milioni di euro al Consorzio del Cassinate dei Servizi Sociali per quattro progetti presentati e finanziati nell'ambito del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza. «Sono molto soddisfatto per l'ottenimento di questi finanziamenti - è stato il commento del presidente del Consorzio, Simone Costanzo - che ci consentiranno di implementare ancora di più i servizi offerti ai cittadini. Averli ottenuti, è la dimostrazione delle grandi potenzialità di un ente di prossimità come il nostro, che è dotato di elevate professionalità. Avremo cura di utilizzare queste preziose risorse sul territorio nello spirito innovativo e di cura delle persone, come prevede il Pnrr».

I progetti presentati dal Consorzio, esattamente in linea con la programmazione della Regione Lazio, sono parte del Pnrr che il Governo italiano ha portato all'attenzione dell'UE affinché fosse inserito nel programma "Next Generation Ue", che è lo strumento alla base del futuro piano finanziario 2021-2027 votato allo specifico impegno "pro ripresa" dopo la crisi pandemica.

«Il Consorzio, che comprende tutti i comuni del distretto socio sanitario Frd, ha presentato progetti contemplati nella Missione 5 "Inclusione e Coesione" del Pnrr, e nello specifico alla voce Investimento 1.1 troviamo il "Sostegno alle capacità genitoriali" e il "Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari"; alla voce Investimento 1.2 troviamo il progetto relativo ai "Percorsi di autonomia delle persone con disabilità", ed alla voce Investimento 1.3, i "Centri servizi dedicati alla povertà estrema» spiegano ancora. Il tutto per un totale di finanziamento pari a 2 milioni e 24.500 euro, da spendere in servizi sul territorio entro il 2026.