Dopo quella di Viterbo la Asl di Frosinone è quella con meno contagi, 33. La settimana si apre al minimo, su valori che non si avevano dal 9 dicembre con 13. Incide sicuramente il crollo dei tamponi, circa un quarto rispetto a quelli di lunedì scorso, 455 contro 1.602, e, infatti, il tasso di positività resta invariato, 7,17% il 16 maggio e 7,25% ieri. Si registra un decesso, mentre prosegue la riduzione del numero dei ricoverati, ora 45. L'incidenza è appena al di sopra dei 300, al minimo del 2022.

La giornata
Sono 18 i comuni interessati dai 33 nuovi contagi. Apre la lista Fiuggi con 6, poi Veroli a 4, Cassino a 3, Alatri, Fontana Liri, Isola del Liri, Piedimonte San Germano e San Donato Val di Comino a 2, Anagni, Arpino, Ferentino, Fontechiari,Piglio, Sant'Elia Fiumerapido, Settefrati, Sora, Strangolagalli e Vallecorsa a 1. A maggio, in provincia di Frosinone, si contano 6.540 contagiati a una media quotidiana di 284,34 ben al di sotto dei 559,73 di aprile, dei 637,19 di marzo, dei 559,35 di febbraio e dei 798,35 di gennaio, ma anche dei 200,96 du dicembre. Si viaggia, pertanto, di una situazione decisamente migliorata rispetto ai valori degli ultimi sei mesi. Certo, va aggiunto, a novembre i casi erano 66 al giorno.

I decessi
Dopo aver archiviato la passata settimana con 7 morti, ieri se ne è aggiunto un altro per iniziare la successiva. Si tratta di un uomo di 82 anni residente a Frosinone con pregresse patologie. A maggio si registrano 25 decessi contro i 39 in tutto il mese di aprile (stesso numero di marzo).

L'andamento
Sono 1.443 i positivi negli ultimi sette giorni a una media di 206,14 al giorno. Rispetto ai sette giorni precedenti (2.302 a 328,85 di media) la contrazione è del 37,31%. Nel confronto a 14 giorni (2.389 a 341,28 di media) il calo è del 39,59%. A 21 giorni (3.269 a 467 di media) è a meno 55,85%. Al periodo 19-25 aprile (3.440 a 491,42 di media) la diminuzione si attesta al 58,05%. Rispetto al picco dell'ultimo periodo (15-21 marzo con 5.610 a 801,42 di media) la contrazione è del 74,27%. L'ultima settimana è stata la terza consecutiva a mantenersi sui 300 casi giornalieri. Dopo i 343,57 del periodo 2-8 maggio, si è registrato un 325 tra il 9 e il 15 maggio per scendere a 305.

Gli indicatori
Lunedì scorso è stata l'ultima volta che l'incidenza per 100.000 abitanti è aumentata. Da allora è in diminuzione fino a toccare il minimo, ieri, con 302,52. L'incidenza a sette giorni non era così bassa dal 27 dicembre con 300,84. Il tasso di positività inizia la settimana con il 7,25%, in discesa dal 12,17% di domenica, ma sostanzialmente invariato nel confronto con il precedente lunedì, 7,17%. La passata settimana, peraltro, ha registrato il 12,63%, la percentuale più bassa dopo il 12,54% tra il 3 e il 9 gennaio.

I ricoverati e i guariti
Stanno diminuendo anche i ricoverati per Covid nei reparti ordinari. Ieri erano 45 rispetto ai 47 del giorno prima, ai 49 di quello prima ancora, ma soprattutto ai 59 del 19 e 20 maggio. Quello di ieri è stato il numero minimo dei ricoverati del nuovo anno, secondo, nell'ultimo periodo, solo ai 31 del 19 dicembre. Gli ultimi negativizzati sono stati 63, il minimo dell'ultimo periodo. La passata settimana i negativizzati sono stati 2.919 contro i 5.127 della passata settimana (dato influenzato però dai recuperi che hanno fatto schizzare il dato dell'11 maggio a 1.984).

I tamponi
Crolla il numero dei tamponi analizzati. Ieri 455, decisamente molti meno rispetto ai 1.602 di lunedì scorso, peraltro un valore anomalo per il primo giorno della settimana. Lunedì 9 maggio i tamponi erano stati 712 e 375 il 2 maggio. L'ultima settimana è terminata con 12.056 tamponi, in calando rispetto ai 14.022 del periodo precedente, ai 15.395 tra il 2 e l'8 maggio, ai 16.864 del periodo 25 aprile-1° maggio e ai 21.984 tra il 18 e il 24 aprile, il numero più alto da un mese a questa parte.