Da oggi si può donare il 5x1000 all'associazione MelanomaDay che ha appena realizzato 500 visite dermatologiche gratuite sul nostro territorio. «È stato il MelanomaDay più difficile, intenso è bello di sempre - racconta Gianluca Pistore, che ha fondato l'associazione in memoria del papà Silvio - Non perché al convegno ci fossero diciotto relatori, non perché abbiamo raggiunto cinquantatré volontari (di cui due da Ravenna), non perché abbiamo donato quasi 500 visite gratuite in un solo giorno. Non per le decine di persone alle quali abbiamo trovato "qualcosina da togliere", che grazie all'instancabile lavoro dei nostri volontari riceveranno una diagnosi precoce.

Ma per quello che si vede nello sguardo di chi vive il MelanomaDay, il senso comune che stiamo facendo qualcosa di bello, che sarà utile agli altri, a persone che non conosciamo». Quest'anno ha brillato la presenza del professor Ignazio Stanganelli, il presidente dell'Imi - Intergruppo Melanoma Italiano, relatore con il dottor Francesco Ricci che è alla guida della MelanomaUnit dell'Idi Istituto Dermopatico Immacolata, e il dottor Riccardo Pampena della Skin Cancer Unit dell'Arcispedale Santa Maria Nuova.

Sono stati premiati i vincitori del "Premio Silvio Pistore", dottor Marco Brusasco, dottor Egidio Carbone, dottoressa Ludovica Cardelli. Menti brillanti che si sono distinte nello studio del melanoma, in collaborazione con la Scuola Dermatologica Sergio Chimenti. È stata l'occasione anche per conoscere meglio la "Carolina Zani Melanoma Foundation", presentata dalla direttrice Stefania Lanni e la terribile storia di Roberta Repetto raccontata dalla sorella Rita. A rendere tutto più piacevole è statala meravigliosa arte del maestro Alessandro Minci con la sua chitarra classica.

«Nel pomeriggio nella Casa della Salute, abbiamo donato al territorio circa 500 visite dermatologiche gratuite. Grazie ad uno sforzo monumentale che ci ha fatto coinvolgere circa 20 dermatologi e che ci ha permesso di realizzare una delle iniziative di prevenzione più grandi d'Italia» ha spiegato il presidente Gianluca Pistore.

Il traguardo
Il MelanomaDay in pochi anni è diventato un evento di rilevanza nazionale nella prevenzione del melanoma e ha ricevuto il patrocinio della Società Italiana di Dermatologia, dell'Intergruppo Melanoma Italiano, dell'Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani, dell'Istituto Dermopatico dell'Immacolata, della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica di Roma, del Cicap, della "Carolina Zani Melanoma Foundation", della Asl e dell'ordine dei Medici di Frosinone.

Un esercito di partner
Il MelanomaDay è possibile grazie al fondamentale supporto e contributo non condizionante di Novartis, Banca Popolare del Cassinate, Skf, efree, Cecilia Mezzanino-Dermoclinique, CopiaeIncolla, Copisteria di Ateneo e Graphic in Progress. «I partner sono tanti, ma è anche un evento che si regge sulla vostra sensibilità - evidenzia Gianluca Pistore - e da questo anno abbiamo una grande novità: potete finalmente donare il 5x1000 alla nostra associazione e permetterci di fare molte più visite gratuite». È possibile donare il 5x1000 all'associazione MelanomaDay inserendo il codice fiscale: 90043400606.

Un figlio è stato in grado di fare tutto questo, un ragazzo che è diventato uomo e che, in nome del profondo amore per il padre, ha realizzato quello che tanti non sono stati in grado neanche di immaginare. Tutto questo Gianluca lo ha fatto per papà Silvio e per tutti i figli come lui, per poter concedere a chiunque di poter vivere ancora un compleanno, un Natale, un pranzo o semplicemente un momento di gioia con un familiare o una persona cara.