Sei progetti su sette del distretto socio-assistenziale A, con Alatri comune capofila, sono stati finanziati nell'ambito delle proposte presentate per il Pnrr. Riguardano i settori inclusione e coesione, infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore, servizi sociali, disabilità e marginalità sociale.

Oltre ad Alatri, del di stretto fanno parte Acuto, Collepardo, Filettino, Fiuggi, Guarcino, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio, Trivigliano e Vico nel Lazio, che si aggiudicano un finanziamento di tre milioni e 266 mila euro per una popolazione di oltre novantamila persone.

I progetti finanziati riguardano i seguenti settori: Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini attraverso il potenziamento del servizio di assistenza domiciliare educativa e azioni di sostegno alla genitorialità; supporti di domotica per le perso ne anziane per favorire la permanenza nella propria casa e l'autonomia; rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l'ospedalizzazione attraverso il potenziamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani per evitare l'inserimento in struttura e supportare le famiglie; rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn-out tra gli operatori sociali; percorsi di autonomia per persone con disabilità; accoglienza temporanea di persone che vivono situazioni di povertà estrema e gravi problemi economici abitativi; centro di ascolto, intervento e coordinamento della rete per le situazioni di povertà.