Affitto dei moduli destinati ad accogliere le attività produttive presso il polo artigianale, arrivano le richieste al Comune. C'è tempo fino al 9 giugno per depositare la richiesta di affidamento in concessione delle unità immobiliari inserite nel polo artigianale ubicato nella zona Asi e destinato ad accogliere attività industriali o artigianali.

È stato pubblicato di recente il nuovo bando per l'assegnazione in concessione dei moduli, dopo la modifica del regolamento che restringeva eccessivamente le opportunità per gli imprenditori interessati, tanto che con il primo bando era stato concesso un solo modulo. Il fabbricato è articolato su un unico piano composto da due corpi a forma di L, in cui sono stati realizzati sette moduli, ciascuno di superficie pari a 250 metri quadrati. Ad oggi, è stato assegnato un modulo da 125 metri quadrati, per tanto restano disponibili 6 moduli da 250, ciascuno divisibile in due da 125, oltre a un altro modulo da 125 mq. Ciascun locale è utilizzabile e accessibile autonomamente e indipendentemente dagli altri.

Infatti, la presenza di accessi e allacci dei servizi su entrambi i lati del complesso edilizio consentono la fruizione degli stessi locali su due fronti. Il fabbricato è circondato da aree parcheggio con manto in asfalto e segnaletica orizzontale, oltre a spazi verdi. La copertura dell'edificio può sostenere gli imd oggi, è stato assegnato un modulo da 125 metri quadrati, per tanto restano disponibili 6 moduli da 250, ciascuno divisibile in due da 125, oltre a un altro modulo da 125 mq. Ciascun locale è utilizzabile e accessibile autonomamente e indipendentemente dagli altri.

Infatti, la presenza di accessi e allacci dei servizi su entrambi i lati del complesso edilizio consentono la fruizione degli stessi locali su due fronti. Il fabbricato è circondato da aree parcheggio con manto in asfalto e segnaletica orizzontale, oltre a spazi verdi. La copertura dell'edificio può sostenere gli impianti fotovoltaici. Eventuali interventi di adeguamento impiantistico saranno realizzati a carico del concessionario. La manutenzione degli impianti è a carico dell'affittuario: dunque cancello, impianto di videosorveglianza, illuminazione delle parti comuni, verde, parcheggio saranno gestiti dai locatari.

Possono presentare l'istanza i soggetti singoli, le imprese individuali, le società commerciali e cooperative, i consorzi artigianali e industriali regolarmente iscritti alla Camera di Commercio da almeno due anni. Ogni imprenditore interessato potrà presentare la domanda scegliendo moduli da 125, 250 o 500 mq. La consegna dei moduli avverrà all'esito della procedura di gara, previo frazionamento e realizzazione delle pareti divisorie, inclusi i servizi igienici. La concessione durerà dieci anni e al termine della scadenza potrà essere rinnovata.