Il ponte a Sant'Angelo finisce sotto la lente. Il consigliere di opposizione Francesco Evangelista a metà aprile ha inviato una segnalazione scritta al sindaco di Cassino, Enzo Salera, e al comandante della polizia locale, Pasquale Pugliese. Nella nota si legge: «Oramai da moltissimi mesi nella frazione di Sant'Angelo in Theodice e più precisamente nel tratto viario via Biffontaine - via Antridonati, malgrado il divieto agli autocarri di un peso limite alle 18 tonnellate di accedervi, tale divieto viene sistematicamente ignorato da molteplici camion e bilici che superano di quasi il doppio il peso consentito».

Nella nota il consigliere Evangelista aggiunge: «Tale infrazione potrebbe pregiudicare la stabilità del ponte sul fiume Gari che potrebbe causare gravi disagi a cittadini e attività commerciali. Questa lettera è finalizzata alla verifica di quanto segnalato al fine di attivare tutte le forme di controllo che impediscano tali violazioni». Purtroppo però, nonostante siano passate diverse settimane, il fenomeno continua a registrarsi, come evidenziato più volte dallo stesso consigliere di opposizione e dai numerosi cittadini della popolosa frazione di Sant'Angelo che, quotidianamente, percorrono la strada per arrivare anche in città dove molti lavorano e i ragazzi frequentano gli istituti scolastici.

Tanta la preoccupazione dei residenti che evidenziano, pure sui social, anche la presenza di pietrisco sulla carreggiata e temono che la struttura, oberata dal peso di questi mezzi pesanti, possa subire danni o addirittura cedere sotto l'enorme mole. Una situazione che, spera Evangelista, venga risolta il prima possibile.