Un incontro proficuo da cui potrebbe scaturire la conclusione di una importante operazione. Nel pomeriggio di ieri una delegazione del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, composta dal comandante Tarquinia Mastroianni, dal vice comandante Stefano Lucidi e dal geometra Notarianni, ha effettuato, accompagnata dall'assessore al patrimonio Pasquale Cirillo, un sopralluogo presso la sede comunale di via Fabi (ex Mtc) dove, attualmente, sono allocati gli uffici del settore tecnico e manutenzioni e dei servizi sociali.

Come è noto, infatti, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco sta cercando una nuova sede, tanto che allo scopo è stata pubblicata anche una manifestazione d'interesse, e l'assessore Cirillo, nei giorni scorsi, ha preso contatti con il comandante Mastroianni per valutare l'idoneità dell'ex Mtc alle esigenze del Corpo, visto che l'immobile e l'area circostante sono stati inseriti nel piano di dismissione dell'ente di via del Plebiscito. Ad una prima ricognizione l'area è risultata rispondente alle esigenze dei Vigili del Fuoco, mentre l'immobile andrebbe completamente rivisitato.

In ogni caso, ora, il Comune di Frosinone formulerà la propria offerta che sarà, poi, valutata. «L'ex Mtc - ha detto l'assessore Cirillo - non è più ritenuto un immobile strategico dell'ente per questo si sta valutando ogni ipotesi di cessione. Tra l'altro, con l'acquisto della nuova sede istituzionale di palazzo Munari e con la recente riqualificazione degli uffici di piazza VI dicembre, i settori verranno accorpati per cui, in un'ottica di razionalizzazione delle spese e di migliore utilizzo e allocazione delle risorse economiche si sta cercando di sgravare l'ente di costi di gestione delle varie sedi». I vigili del fuoco cercano una struttura tra i 25.000 e i 30.000 metri cubi e un'area compresa tra 15.000 e 22.000 metri quadrati.

L'immobile ovviamente dovrà essere nel territorio di Frosinone, con due accessi indipendenti, costituire un'unità edilizia funzionalmente indipendente, in aree esenti da rischi idrogeologici, di recente costruzione, in fase di completamento, recentemente ristrutturato, in fase di ristrutturazione o da ristrutturare e tutta una serie di conformità alle normative vigenti, compresa quella antisismica. Adesso si vedrà se l'ex Mtc può rappresentare una buona soluzione.