Ancora furti nella Valle dei Santi e lungo le strade che portano a Cassino. Nella tarda serata di venerdì, facilitati dall'assenza dei padroni di casa, dei delinquenti sono tornati a colpire nella zona. Questa volta hanno preso di mira due abitazioni nella frazione di Sant'Angelo in Theodice, in via Casale San Montino, lungo la strada che dalla contrada cassinate porta al comune di Sant'Apollinare, in località Panaccioni.

In una delle due ville, sono stati forse proprio i padroni di casa a mettere in fuga i ladri. Avrebbero infatti sentito sbattere una porta al loro ingresso, quindi i malviventi si saranno dileguati nella campagna circostante, forse fuggendo a piedi. I proprietari si sono trovati di fronte, in entrambi i casi, a una scena orribile: stanze messe a soqquadro, armadi e cassetti rovistati alla ricerca di preziosi, gioielli e soldi. È stato subito richiesto l'intervento dei carabinieri, che sono giunti sul posto per raccogliere la denuncia contro ignoti e cercare qualche traccia utile alle indagini.

E torna la paura
Abbastanza recenti altri tentativi di furti nella campagna tra Sant'Apollinare e Sant'Andrea. I delinquenti avvistati sarebbero stati coperti da un cappuccio, anche perché il territorio è sorvegliato quasi ovunque da telecamere di sorveglianza. Molti, reduci da brutte esperienze, hanno installato sistemi di allarme. Da mesi ormai in tutta la zona c'è chi giura di vedere ladri in fuga tutte le sere e molti raccontano di notti trascorse a inseguire automobili, ma anche in pieno giorno non mancano segnalazioni continue.

Gli occhi sono sempre aperti. Come accade nella zona di Cervaro, recentemente oggetto anche di un incontro interforze, con l'interessamento pure del prefetto. Un po' come avviene in alcuni paesi del nord Italia, anche qui esiste ormai una fitta rete di collegamento tra i cittadini fatta di gruppi Whatsapp e Facebook con l'obiettivo di tenere informata tutta la popolazione su eventuali movimenti e persone sospetti, e scambiare informazioni utili. Qualcuno propone di organizzare delle "ronde", altri riconducono a più miti consigli di affidarsi alle forze dell'ordine.