Due morti. È il bilancio di ieri delle vittime decedute per il Coronavirus. Si tratta di due donne, di settantacinque e ottantasette anni, entrambe residenti a Veroli. In nove giorni siamo a quota ventidue.

Il bollettino
Secondo i dati comunicati dall'Azienda Sanitaria di Frosinone i nuovi positivi sono 388 su un campione di 2.094 tamponi, per un tasso che si attesta al 18,5%. 654 i negativizzati mentre i ricoverati passano dai sessanta di ieri a sessantatré. Il comune in cui è stato registrato il più alto numero di casi è Cassino, con trentaquattro, a seguire Anagni e Sora (24), Fiuggi (18), Alatri e Veroli (16), Frosinone e Paliano (14), Alvito, Arpino e Ceccano (11), Isola del Liri e Vico nel Lazio (10), Pontecorvo (9), Ceprano e Monte S. Giovanni Campano (8), Atina, Castrocielo e Sant'Elia Fiumerapido (7), Boville Ernica, Pico, Pignataro Interamna e Ripi (6), Aquino, Morolo, Piedimonte San Germano, San Donato Valcomino e Villa Latina (5), Arnara, Esperia, Ferentino, Gallinaro, Roccasecca, Torrice e Trivigliano (4), Campoli Appennino, Cervaro, Fumone, Guarcino, Patrica e Piglio(3), Belmonte Castello, Broccostella, Colle San Magno, Picinisco, Santopadre, Serrone, Torre Cajetani, Vallemaio e Villa Santa Lucia (2), Acuto, Ausonia, Casalattivo, Casalvieri, Castelnuovo Parano, Castro dei Volsci, Collepardo, Fontechiari, Pofi, Posta Fibreno, S. Giorgio a Liri, S. Ambrogio sul Garigliano, Settefrati, Sgurgola, Supino, Vallecorsa e Villa S. Stefano (1).

I casi nel Lazio
Dodici i morti nel Lazio con 1.927 casi (su 3.676 tamponi molecolari e 9.676 tamponi antigenici). Il rapporto positivi-tamponi è al 14,4%. In aumento i ricoveri (+13), anche se calano le terapie intensive, tre in meno.