L'Ater è alla ricerca di operatori economici come promotori nelle forme del partenariato pubblico - privato per l'efficientamento energetico e per il consolidamento sismico, con la formula del Superbonus 110%, in edifici di proprietà dell'Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale Pubblica. Allo scopo, l'Ater frusinate, presieduta dall'avvocato Andrea Iannarilli, ha pubblicato, nel proprio sito web istituzionale un avviso pubblico che non è un appalto ovvero non è una ricerca di operatori economici che dietro un compenso predeterminato massimo, già in disponibilità dell'ente appaltante, realizzino un'opera, un servizio od una fornitura definita.

L'Ater di Frosinone non è obbligata a contrarre e/o a procedere alla valutazione delle proposte ricevute, né queste sono sostenute da una disponibilità di risorse predeterminate. L'avviso manifesta la volontà di ricevere proposte di iniziativa privata rispondenti a determinate caratteristiche. L'interesse pubblico è quello di realizzare delle opere di efficientamento energetico e/o di consolidamento sismico degli edifici dell'Ater e per questo l'ente vuole sondare la disponibilità di uno o più operatori economici di realizzare questi interventi con la formula del partenariato pubblico-privato così come previsto dalla normativa vigente in materia.

Gli operatori interessati dovranno presentare proposte di loro iniziativa finalizzate al raggiungimento dell'obiettivo di pubblico interesse realizzando e gestendo opere, impianti e servizi. Gli interventi dovranno essere tesi a consegnare a fine lavori un fabbricato sicuro e conforme alle vigenti normative (elettriche, prevenzione incendi, gas, e sismico etc). Gli operatori economici possono presentare una propria manifestazione di interesse proponendo un progetto di fattibilità tecnico – economico che, qualora ritenuto conveniente dall'Ater, consentiranno di ottenere la qualifica di promotore (ai sensi dell'art. 183 D.lgs 50/16) e verranno posti a base di gara per il futuro affidamento dei lavori di ristrutturazione e successiva gestione.

Il piano economico dovrà sostenersi principalmente attraverso il ricorso all'ecobonus e sisma bonus e l'azienda non finanzierà direttamente gli interventi. I progetti di fattibilità tecnico – economici dovranno essere redatti per tutti i fabbricati ove sono ubicati appartamenti di proprietà dell'Ater il cui elenco è disponibile in un allegato dell'avviso. Le manifestazioni di interesse dovranno improrogabilmente essere presentate entro e non oltre le 12 del 30 giugno 2022, mediante la piattaforma di e-procurement del sistema telematico acquisti della Confservizi Lazio, accessibile all'indirizzo: https://confservizilazio.acquistitelematici.it/

Saranno a carico degli aggiudicatari i rischi di costruzione, legati alla realizzazione dei lavori di efficientamento per il conseguimento delle prestazioni attese ed il rispetto dei tempi di realizzazione in modo da garantire l'accesso all'incentivo. Il mancato conseguimento dell'incentivo per errori/ omissioni e/o ritardi nella realizzazione delle opere o nella documentazione amministrativa necessaria saranno ad esclusivo carico degli aggiudicatari. L'avviso non è in alcun modo vincolante per l'Ater di Frosinone e non fa sorgere alcun diritto, ragione, credito o aspettativa a favore dei soggetti che avessero manifestato interesse rispondendo al bando.

L'Ater si riserva quindi la piena facoltà di revocare l'avviso o di interrompere la procedura con lo stesso avviata. Eventuali impedimenti di natura urbanistica (non verificati in termini di fattibilità dal proponente) che non permettano di usufruire dei benefici fiscali di cui al decreto legge 34/2020 convertito con modificazioni dalla legge 77/2020 non faranno nascere in capo al proponente nessun diritto a un rimborso per le spese sostenute.