Il Covid prosegue nel segno della ripresa. Casi in rialzo, a oltre 500 di media giornaliera, ma soprattutto ancora morti, ieri due, con il totale della settimana che sale a 11 in cinque giorni su livelli che non si avevano dall'inizio del mese.

La giornata
Sono 759 i nuovi positivi, per il secondo giorno di fila più dei negativizzati, ma soprattutto più di quelli di giovedì e di venerdì scorso. Tanto che l'incidenza per 100.000 abitanti, a 779,45, non arresta la sua corsa. È Frosinone con 67 casi a guidare la lista degli 81 comuni (su 91) con almeno un'infezione. A seguire Cassino 58, Ceccano 49, Sora 47, Veroli 39, Alatri 36, Anagni 29, Ferentino 24, Paliano 23, Arpino 17, Morolo 16, Isola del Liri e Monte San Giovanni Campano 15, Fiuggi e Pontecorvo 13, Sant'Elia Fiumerapido 11, Ceprano 10, Boville Ernica, Esperia e Roccasecca 9, Castro dei Volsci e Supino 8, Cervaro, Piedimonte San Germano, Pignataro Interamna, Vallerotonda e Villa Santa Lucia 7, Castrocielo, Guarcino, Piglio, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, Trivigliano e Vico nel Lazio 6, Amaseno, Aquino, Castelnuovo Parano, Gallinaro, Patrica, Pofi, Strangolagalli e Vallemaio 5, Arnara, Atina, Broccostella, Fontechiari, Pescosolido, Ripi, Sant'Apollinare, San Vittore del Lazio, Serrone e Torre Cajetani 4, Acuto, Arce Fontana Liri, Fumone, San Donato Val di Comino, Sant'Andrea del Garigliano, Sgurgola, Terelle e Villa Santo Stefano 3, Campoli Appennino, Casalvieri, Falvaterra, Picinisco, Pico, Posta Fibreno, Settefrati, Torrice e Vallecorsa 2, Belmonte Castello, Casalattico, Colle San Magno, Coreno Ausonio, Giuliano di Roma, Pastena, San Biagio Saracinisco, Santopadre, Trevi nel Lazio, Vicalvi e Villa Latina 1.

Le vittime
Da sei giorni si registra sempre almeno una vittima. Ieri la Asl di Frosinone ne ha comunicate altre due, entrambe donne di 80 e 73 anni residenti a Pico e a Boville Ernica con pregresse patologie. Da lunedì si hanno 11 decessi, già più delle due precedenti settimane messe insieme (6 e 4) e quasi quante quelle dei giorni 4-10 aprile (12). Ad aprile sono già morte 25 persone per il Covid.

L'Andamento
Da lunedì i contagiati sono 2.535 a 507 di media. Rispetto alla precedente settimana (2.167 a 433,40 di media) ne sono il 16,98% in più. Negli ultimi sette giorni i positivi sono 3.718 a 531,14 di media contro i 3.091 (a 441,57 di media) del precedente periodo dal quale si riscontra un incremento del 20,28%. Rispetto al 15 aprile (5.063 a 580,42) si riscontra una contrazione del 26,56%.

Gli indicatori
Settimo rialzo degli ultimi otto giorni per l'incidenza per 100.000 abitanti. Ora è a 779,45 contro i 737,95 dell'altro ieri e i 648,01 del precedente venerdì. Il tasso di positività cresce dal 18,76% al 24,77% con la media settimanale che viaggia al 18,74%, in risalita rispetto a quella precedente, archiviata al 15,88%. Si registrano 64 ricoverati (sempre zero in terapia intensiva) in crescendo dai 60 del giorno prima. I negativizzati sono 556 con il totale settimanale che passa a 2.676. In Italia cresce l'incidenza settimanale per 100.000 abitanti da 675 a 699 (con dato aggiornato al 28 aprile). Stabile a 0,93 l'Rt. Scendono i tassi di occupazione in terapia intensiva e nei reparti ordinari.