"Al.Ba Srl" è una realtà imprenditoriale di Frosinone, un'azienda di servizi, nata nel 2014 e che dal 2019 è partner di Enel Energia SpA. Grazie a questa collaborazione negli ultimi tre anni ha avuto una crescita esponenziale e ad oggi vanta circa 60 negozi nel Lazio, Campania, Umbria, Abruzzo, Sicilia, Molise, Toscana, Puglia. In Ciociaria Al.Ba è presente con i propri punti a Frosinone, Alatri, Sora, Isola del Liri, Cassino, Veroli e Castro dei Volsci. Una realtà importante, in costante crescita ed espansione, che, ieri pomeriggio, a Roma ha ricevuto un significativo riconoscimento.

Al.Ba., infatti, è stata insignita del "Premio Industria Felix" dal comitato scientifico di "Industria Felix Magazine", trimestrale di economia e finanza diretto da Michele Montemurro in supplemento con "Il Sole 24 Ore", coordinato dal professor Cesare Pozzi, docente di Economia industriale dell'Università Luiss Guido Carli. L'amministratore unico di Al.Ba, Roberta Minale, ha ritirato, per conto dell'azienda, nella prestigiosa Aula Magna Mario Arcelli dell'Università Luiss Guido Carli, l'Alta Onorificenza di Bilancio con la motivazione: migliore piccola impresa per performance gestionale e affidabilità finanziaria Cerved con sede lega le nella provincia di Frosinone.

L'impresa è stata scelta dal Comitato Scientifico partendo da un algoritmo vincolante che ha selezionato complessivamente circa 700.000 società di capitali con sede legale in Italia e ha individuato solo imprese che nelle rispettive categorie hanno registrato tra i migliori mol, utile, roe positivo, rapporto oneri finanziari/mol inferiore al 50%, un delta addetti pari o crescente rispetto all'anno precedente e un Cerved Group Score Impact di solvibilità o sicurezza finanziaria, che è una valutazione sintetica del merito crediti zio delle imprese italiane realizzata da Cerved, ottenuto attraverso una suite di modelli statistici.

Una grande soddisfazione per Al.Ba che rientra in un ristretto novero di 90 società, sparse su tutto il territorio del Centro Italia (Lazio, Abruzzo, Toscana, Umbria e Marche), che rappresentano delle vere e proprie eccellenze in termini di qualità, solidità, affidabilità e dinamismo. Tra le 90 aziende premiate 34 sono del Lazio, 19 a testa di Toscana e Marche, 11 dell'Umbria e 7 dell'Abruzzo: sono le imprese tra le più performanti a livello gestionale, affidabili finanziariamente e talvolta sostenibili a conduzione femminile, under 40 e straniera, a vocazione internazionale, le pmi innovative, le piccole, medie e grandi imprese, quelle per miglior crescita secondo Cerved e le migliori per settori.

Le realtà insignite portano quella inventiva, quella determinazione e quelle competenze che sono tipiche dell'azienda italiana. Queste imprese rappresentano la classica realtà italiana: azienda agile, che è riuscita a mettersi in specifiche nicchie di mercato per soddisfare specifici bisogni sia di servizio sia di prodotto. Eccellenze che costituiscono la spina dorsale dell'economia dei territori e che rappresentano la vera speranza di crescita.